Interni / Approfondimento

Il valore delle farmacie comunali: presidi al servizio del welfare

Delle oltre 18.500 farmacie italiane, quelle comunali sono rimaste meno del 10%. Ma il loro contributo è determinante per la crescita del benessere sociale delle città. Il caso delle “Farmacie Comunali Riunite” di Reggio Emilia
Tratto da Altreconomia 199 — Dicembre 2017
Farmacia comunale di via Alcuino
Farmacia comunale di via Alcuino
C'è una mostra “senza barriere”, a Palazzo Magnani di Reggio Emilia. Un percorso espositivo fruibile anche da persone con disabilità fisiche e psichiche, grazie all’affiancamento di personale specializzato, perché “l’arte sia via di accesso privilegiata al benessere di tutte le persone”. L’accessibilità della mostra “Kandinsky→Cage. Musica e Spirituale nell’Arte” è un tassello del più ampio progetto dell’amministrazione comunale “Reggio Emilia città senza barriere” (cittasenzabarriere.re.it), portato avanti dall’azienda speciale “Farmacie Comunali Riunite”. Reggio Emilia, infatti, ha una storia unica nella gestione...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia