Diritti / Opinioni

Elezioni: dove sono finite mafia e corruzione?

Prevenzione e contrasto del malaffare, insieme alla questione morale, sono le priorità da cui la politica deve ripartire. Ma l’attenzione è scarsa
Tratto da Altreconomia 203 — Aprile 2018
“Parlate di mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene”. Ha pronunciato in più occasioni e in modo convinto queste parole il giudice Paolo Borsellino. Fino a pochi giorni prima di morire. Un monito che Avviso Pubblico -l’Associazione che mette in rete più di 400 enti locali impegnati nella prevenzione e contrasto alle mafie e alla corruzione- ha ripreso in occasione dell’ultima campagna elettorale, lanciando un appello a tutte le forze politiche. Ai segretari, ai candidati e candidate dei...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia