Diritti / Attualità

Difensori dei diritti umani, eroi del XXI secolo

Diamo voce a chi si oppone a regimi oppressivi e si batte per la libertà e l'ambiente. Nel 2016 sono stati uccisi almeno 282 attivisti in 25 Paesi e più di mille hanno subito minacce, attacchi fisici, intimidazioni
Tratto da Altreconomia 190 — Febbraio 2017
Luiz Claudio Silva, attivista brasiliano impegnato contro gli sfratti forzati dalla favela di Vila Autodromo, durante i preparativi per le Olimpiadi di Rio dell'estate 2016. Credit: Victor Ribeiro / Front Line Defenders
Luiz Claudio Silva, attivista brasiliano impegnato contro gli sfratti forzati dalla favela di Vila Autodromo, durante i preparativi per le Olimpiadi di Rio dell'estate 2016. Credit: Victor Ribeiro / Front Line Defenders
La notte del 14 dicembre 2016 due uomini armati sono entrati a casa del difensore dei diritti umani Marcel Tengeneza, a Kirumba, nel Nord-Est della Repubblica Democratica del Congo. Gli hanno sparato a bruciapelo. L’attivista è morto all’istante. Nel pomeriggio, Marcel aveva partecipato a un incontro per discutere dell’instabilità politica nella regione e dell’assistenza a migliaia di sfollati. Per anni aveva lavorato con varie organizzazioni locali, per difendere i diritti delle comunità colpite dal conflitto e denunciare le continue violenze. Marcel...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia