Diritti / Approfondimento

Come è lontana la parità di genere per le donne con disabilità

In Italia nelle principali associazioni per i diritti delle persone con disabilità le donne non ricoprono ancora ruoli apicali. Manca una prospettiva che definisca politiche per la maternità e piani contro le discriminazioni e la violenza. C’è chi prova a cambiare

Tratto da Altreconomia 232 — Dicembre 2020
Francesca Arcadu, coordinatrice del “Gruppo donne” dell’Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare (UILDM) © Francesca Arcadu
In Italia nelle principali associazioni per i diritti delle persone con disabilità le donne non ricoprono ancora ruoli apicali. Manca una prospettiva che definisca politiche per la maternità e piani contro le discriminazioni e la violenza. C’è chi prova a cambiare To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta +...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia