Diritti / Intervista

Angelo Gaccione. Vi racconto Cassola, il disarmista

Carlo Cassola, intellettuale e scrittore morto trent’anni fa, era un antimilitarista convinto. La sua indipendenza gli procurò diffidenza. Un libro ne celebra la “vendetta postuma”
Tratto da Altreconomia 194 — Giugno 2017
Angelo Gaccione
Angelo Gaccione
Carlo Cassola, lasciando questa Terra giusto trent’anni fa, lasciò incompiuta l’opera cui teneva di più. Non era un romanzo, bensì un progetto politico: il disarmo unilaterale del nostro Paese. “Da patriotta italiano -scrisse (con tre t) in un libretto pubblicato dalla Bur nel 1983, ‘La rivoluzione disarmista’- mi auguro che sia il mio popolo a dare il buon esempio al mondo”. Cassola è stato fin dagli anni Sessanta del 1900 uno degli scrittori più letti d’Italia, per quanto non abbia goduto...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia