Interni

Attentato al sindaco di Isola Capo Rizzuto

Nella tarda serata di ieri, 8 gennaio, persone non identificate hanno incendiato il portone del Municipio di Isola Capo Rizzuto. L’intervento dei vigili del fuoco, avvertiti da alcuni passanti, ha consentito di evitare che le fiamme si estendessero all’interno del palazzo comunale. Il sindaco, Carolina Girasole, che abbiamo intervistato sul numero di gennaio di Altreconomia, ha detto che l’intimidazione ”rappresenta un messaggio lanciato da determinati poteri occulti che si oppongono alla crescita di Isola Capo Rizzuto”.

Purtroppo, come abbiamo documentato nel nostro rapporto intitolato Amministratori sotto tiro. Intimidazioni mafiose e buona politica, anche in passato il Sindaco Girasole e il suo Comune sono stati fatti oggetto di atti intimidatori e minacciosi. Prima l’incendio di alcune auto di amministratori e di funzionari comunali; ora quello del portone del Municipio. Senza dimenticare la campagna diffamatoria quotidiana che nei confronti di Carolina Girasole viene condotta da diversi mesi attraverso un blog locale.

Si tratta di segnali che manifestano una crescente insofferenza verso una politica che ha deciso di fare della legalità, della trasparenza e del contrasto alla ‘ndrangheta la sua cifra principale, rifiutando di chinarsi alla volontà di interessi particolari e criminali.

Avviso Pubblico ha già inviato una lettera al Ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, per chiedere un incontro urgente con una delegazione di sindaci da tempo minacciati.

Avviso Pubblico garantisce al Sindaco Girasole e all’Amministrazione locale di Isola Capo Rizzuto la massima collaborazione per tutte le iniziative che si riterrà opportuno mette in atto di comune accordo.

Andrea Campinoti
Presidente di Avviso Pubblico 
 

 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia