Diritti

Amnesty: “Italia sulla via del razzismo”

Amnesty International, nel suo rapporto 2009, denuncia il razzismo che si sta diffondendo in Italia, facendo esplicito riferimento comportamento della classe politica, sia rispetto ai rom che verso i migranti. La presidente Christine Weise ha aggiunto che l’Italia è ritenuta…

Amnesty International, nel suo rapporto 2009, denuncia il razzismo che si sta diffondendo in Italia, facendo esplicito riferimento comportamento della classe politica, sia rispetto ai rom che verso i migranti.

La presidente Christine Weise ha aggiunto che l’Italia è ritenuta responsabile della sorte che toccherà alle persone recentemente deportate in Libia, dopo che il barcone sul quale viaggiavano è stato costretto a rientrare in Libia. Un episodio del quale il ministro Maroni si è addirittura vantato, definendolo "storico". E’ noto che la Libia non dà alcuna garanzia – anzi – sul rispetto dei diritti umani nei sui campi per migranti.

Ecco un passaggio delle dichiarazioni della presidente di Amnesty International:  "L’anno scorso Amnesty aveva avvertito che l’Italia stava scivolando lungo una pericolosa china razzista. Quest’anno  purtroppo dobbiamo constatare che il paese ha ormai intrapreso questo cammino. La repressione sui rom, con sgomberi e aggressioni da parte di privati cittadini, è stato solo l’inizio di questo processo".

Chissà se il ministro Maroni si vanterà anche per il rapporto 2009 di Amnesty (probabilmente sì).

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia