Ambiente

Viva l’export di acqua minerale. “Una vittoria storica” sugli Usa firmata Adolfo Urso

Il governo italiano, finalmente, si è mosso sul fronte acque minerali. Il ministro per le Politiche europee Andrea Ronchi e il sottosegretario allo Sviluppo economico Adolfo Urso hanno fatto lobby per la cancellazione del dazio del 100% sull’export di acque…

Il governo italiano, finalmente, si è mosso sul fronte acque minerali. Il ministro per le Politiche europee Andrea Ronchi e il sottosegretario allo Sviluppo economico Adolfo Urso hanno fatto lobby per la cancellazione del dazio del 100% sull’export di acque imbottigliate in Italia verso gli Stati Uniti d’America, che avrebbero dovuto entrare in vigore all’inizio di maggio.  
Plaude l’atteggiamento del nostro esecutivo il gruppo Sanpellegrino-Nestlé Waters Italia, principale esportatore italiano di acque minerali negli Usa: “Il ministro Ronchi ha saputo dare risalto alla questione dazi nei più importanti appuntamenti politici internazionali degli ultimi mesi -ha detto il Ceo Stefano Agostini-. Desidero ringraziare personalmente Lady Catherine Ashton, commissario Ue al Commercio, e il sottosegretario allo Sviluppo economico, Adolfo Urso, per l’impegno profuso insieme nel trovare un accordo con gli Stati Uniti volto alla rimozione dei dazi, una risoluzione che ci permetterà di continuare a valorizzare oltreoceano una risorsa di eccellenza del made in Italy come l’acqua minerale”, ha aggiunto.
Lo stesso Urso ha definito l’accordo “una vittoria storica”.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia