Ambiente

Salviamo Baia Vallugola. Le Marche tra porti e parchi

Sul prossimo numero di Altreconomia (giugno 2011), un reportage racconta la vicenda della "Vallugola minacciata" (da una colata di cemento), per la realizzazione di un nuovo porto turistico in quest’angolo tra Romagna e Marche. Vi anticipiamo i temi del servizio…

Sul prossimo numero di Altreconomia (giugno 2011), un reportage racconta la vicenda della "Vallugola minacciata" (da una colata di cemento), per la realizzazione di un nuovo porto turistico in quest’angolo tra Romagna e Marche. Vi anticipiamo i temi del servizio pubblicando l’appello "Salviamo Baia Vallugola" promosso dal comitato Vallugola Terranostra. Il primo firmatario è Salvatore Settis, ed è stato sottoscritto anche da Ae.

Ci sono dei luoghi che esprimono simbolicamente un senso di appartenenza, anche a chi vi è estraneo. Vallugola, con i suoi paesaggi irripetibili, con la ricchezza del suo patrimonio ambientale, con le sue leggende di città sprofondate nel mare, rappresenta uno di quei luoghi.
Questa baia naturale, che si insinua in una fragile falesia, proprio per il suo pregio naturalistico, culturale e storico-archeologico è stata racchiusa nei confini protettivi di un parco naturale regionale: il Parco del Monte S. Bartolo, ed è stata individuata a livello europeo come “Zona a Protezione Speciale” e “Sito di Interesse Comunitario” e censita nella Rete Natura 2000.

“Esiste il paesaggio balneare della Romagna, una continua linea orizzontale di spiagge lunghe e di porti turistici, senza rilievi.
Esiste un altro modello di paesaggio, quello del litorale marchigiano, differente dal primo per le colline immediatamente a ridosso del mare, per la storia e per l’arte dei primi rilievi del Montefeltro alle spalle. Anche il turismo è diverso, meno ludico e più colto. Questo modello, in cui si integra Baia Vallugola, è un paesaggio di memoria. È quindi sbagliato modificare i profili del paesaggio, o meglio, gli elementi del paesaggio percepiti dalla nostra memoria” (Luigi Spinelli, intervento alla Conferenza di servizi).
La linea di costa sinuosa della Vallugola viene alterata, con ripercussioni irrimediabili sugli ecosistemi marini e terrestri e preoccupanti rischi relativi al dissesto della falesia, oltre al concreto pericolo di attivare fenomeni erosivi sull’arenile di ponente.

Occorre difendere e conservare il Paesaggio inteso come supremo patrimonio collettivo e contrastare il concetto di uno sviluppo che poco si curi dello spirito dei luoghi e della sostenibilità delle azioni, per diffondere una nuova prassi di valorizzazione ambientale.

Per le motivazioni esposte chiediamo di fermare un progetto che, anteponendo  all’interesse collettivo il vantaggio dell’impresa economica, devasta una baia di incomparabile valore paesaggistico e ambientale.

Salvatore Settis 
Archeologo e storico dell’arte, autore, tra l’altro, de Paesaggio Costituzione cemento. La battaglia per l’ambiente contro il degrado civile
 
Dario Fo    
Drammaturgo, attore teatrale, scrittore, regista, scenografo, premio Nobel per la letteratura 1997

Samuele Bersani
Cantautore
 
Luca Mercalli
Presidente Società Meteorologia Italiana

Luca Telese
Giornalista

Roberto Burdese
Presidente Slow Food Italia

Alessandra Mottola Molfino
Presidente nazionale di Italia Nostra

Federica Tesini
Presidente Sezione di Pesaro e Vice Presidente regionale Marche di Italia Nostra

Raniero Maggini
Vice presidente WWF Italia

Cav. del lavoro dott.ssa Mazzocchi Maria Giovanna
Presidente Editoriale Domus; Editore delle riviste Domus, Quattroruote, Meridiani

Alberico Barbiano di Belgiojoso
Architetto, Professore Ordinario di Progettazione Architettonica e Urbana al Politecnico di Milano fino al novembre 2010, ed ora professore a contratto nello stesso Ateneo.
Presidente dell’associazione "Architetti per Milano"

Luigi Spinelli
Architetto, ricercatore del Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano

Paolo Baldeschi 
Esperto di pianificazione territoriale, urbanistica e pianificazione del Paesaggio; Professore straordinario di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Firenze; Componente della Giunta della Rete dei Comitati per la Difesa del Territorio

Valentino Podestà
Urbanista, componente della Giunta della Rete dei Comitati per la Difesa del Territorio e Comitato Terra di Maremma

Maria Balsamo
Professore del Dipartimento di Scienze della Terra, della Vita e dell’Ambiente (DiSTeVA), Università degli Studi di Urbino

Rodolfo Coccioni
Professore ordinario di Paleontologia e Paleoecologia presso l’Università degli Studi di Urbino; Vice-Presidente di Geoitalia; Federazione Italiana di Scienze della Terra, Onlus; Vice-Presidente della Società Paleontologica Italiana;
Presidente della Commissione "Settimana del Pianeta Terra 2012"

Olivia Nesci
Professore Associato di Geografia Fisica e Geomorfologia presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’ Università degli Studi di Urbino
 
Antonella Penna
Ricercatore in Ecologia, presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie per la Natura, Dipartimento di Scienze Biomolecolari, Sez. Biologia Ambientale, dell’Università degli Studi di Urbino

Riccardo Santolini
Ricercatore confermato di Ecologia, Dipartimento di Scienze della Terra, della Vita e dell’Ambiente, Università degli Studi di Urbino; Presidente della Società Italiana di Ecologia del Paesaggio; Presidente della Associazione Italiana di Ingegneria Naturalistica sez. Emilia Romagna.
 
Alessandro Mortarino
per la segreteria del Movimento nazionale Stop al Consumo di Territorio
 
Domenico Finiguerra
Sindaco di Cassinetta di Lugagnano
promotore Stop al Consumo di Territorio

Marco Boschini
Coordinatore Associazione Comuni virtuosi

Riccardo Picciafuoco
Architetto, Coordinatore dei Comitati marchigiani per la difesa del territorio

Marcello di Bella
Direttore Biblioteca Oliveriana

Umberto Piersanti       
Scrittore e poeta urbinate, insegna Sociologia della letteratura nell’Università della sua città

Maria Rosa Bollettieri Bosinelli
Professore Emerito di Letteratura inglese, Università degli Studi di Bologna

Alessandro Bondi
Docente di diritto penale, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Urbino

Davide Rossi      
Vicepresidente e Assessore alle Politiche culturali e valorizzazione beni storici ed artistici della Provincia di Pesaro e Urbino

Tarcisio Porto    
Assessore all’ambiente, beni ambientali, gestione rifiuti, educazione ambientale della Provincia di Pesaro e Urbino

Luca Martinelli

Giornalista, redattore del mensile Altreconomia e autore del libro "Le conseguenze del cemento"

Nicola Dall’Olio
Regista – autore del documentario “Il suolo Minacciato”

Davide Brullo
Giornalista, scrittore

Marco Savelli
Segretario Regionale di Rifondazione Comunista – Marche

Luca Acacia Scarpetti
Presidente Ente Parco San Bartolo, Consigliere Regionale – Marche

Graziano Ripanti
Professore ordinario di Filosofia Teoretica, Università degli Studi di Urbino

Mauro Bozzetti
Docente di Filosofia, Università degli Studi di Urbino

Els-Bett Gut
Giornalista della Zurich Zeitung; Docente di Lingua Tedesca, Università degli Studi di Urbino

Franco Panzini
Docente di restauro dei giardini storici, Università IUAV di Venezia

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia