Esteri / Reportage

Tra i venezuelani in attesa sul ponte della speranza

Negli ultimi due anni, le persone che hanno lasciato il Paese governato da Nicolás Maduro sono quasi 1,6 milioni. Fuggono da un regime sempre più autoritario e da una crisi economica che ha aggravato povertà e corruzione
Tratto da Altreconomia 204 — Maggio 2018
La folla di persone in attesa davanti alla dogana di San Antonio del Táchira, la città venezuelana al confine con la Colombia - © Sabrina Negro
La folla di persone in attesa davanti alla dogana di San Antonio del Táchira, la città venezuelana al confine con la Colombia - © Sabrina Negro
"Il mese scorso ho dovuto decidere tra pagare le spese del condominio o comprare gli assorbenti. Quel giorno abbiamo deciso di lasciare il Paese”. Sono le 7 del mattino a San Antonio del Táchira, Venezuela, frenetica città di confine con la Colombia. In coda per il timbro di uscita dal Paese sul passaporto ci sono circa 500 persone. È una fila ordinata: abituati a lunghe code per riscuotere la pensione, per comprare il pane a prezzo controllato, per fare benzina, per...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia