Ambiente

Pubblicità per l’acqua di rubinetto: l’antitrust dice che si può

Una buona notizia

“Se fosse in bottiglia, ti piacerebbe di più?”. Nel corso del 2006 l’Alto vicentino servizi (Avs), l’azienda che gestisce l’acquedotto di 38 Comuni in provincia
di Vicenza, ha lanciato una campagna stampa per promuovere l’acqua di rubinetto. Il messaggio è stato segnalato all’Antitrust dai produttori di filtri per la depurazione. Secondo la denuncia
si trattava di pubblicità ingannevole: sia l’immagine scelta (a lato) sia il messaggio pubblicitario (diffuso tra i 101.000 utenti dell’azienda) potevano indurre i consumatori “ad attribuire all’acqua erogata da Avs caratteristiche proprie
di un’acqua minerale”. A fine gennaio l’Autorità garante per la concorrenza e
il mercato ha però rigettato la denuncia, dando ragione ad Avs. L’azienda pubblica vicentina ogni anno finanzia una quarantina di percorsi di educazione allo sviluppo sull’uso adeguato della risorsa idrica (realizzati dalla cooperativa Unicomondo, socia di Altreconomia).

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia