Autore:
Angelo Miotto
ISBN:
9788865164365
Pagine:
128
Dimensioni:
14,5x22 cm
Collana:
Saggi
Tag:
, ,
Anteprima:
Leggi un’anteprima

Prezzo: 15,00

Produci consuma crepa

Manuale di resistenza e cambiamento. Ma chi l’ha detto che dobbiamo vivere così? Con un’intervista a Vandana Shiva

Se avete l’impressione di essere in una grande ruota da criceti, questo libro è per voi. Ma si può vivere in un altro modo?

La nostra è una società fondata sul denaro e su un lavoro spesso opprimente, che ci invita a essere competitivi fin dai banchi di scuola. Un modello estrattivo che, al fine di perpetuare se stesso, “spreme” le materie prime dal Pianeta e le migliori energie da noi, prosciuga il nostro tempo di vita nel “produci”, ci rende stolidi protagonisti del “consuma” e poi ci relega nell’inutilità, fino al “crepa”.

Questo “manuale” vuol fermare la ruota del criceto. E farci scendere. Perché si può fare: possiamo resistere e cambiare i vecchi stilemi e noi stessi. L’autore dialoga con un manipolo di brillanti studiosi sui risaputi ingranaggi di famiglia, educazione, lavoro, economia, società dei consumi, informazione. E intervista Vandana Shiva, che, attraverso la metafora dei semi, illumina il senso di una pacifica rivoluzione, per liberare il nostro tempo e le nostre vite.

Conversazioni con: Vandana Shiva, Luisa Zecca, Laura Catalucci, Claudio Calvaresi, Francesca Coin, Stefano Laffi, Massimo Amato, Stefano Besana, Philip Di Salvo, Andrea Staid, Giorgia Serughetti, Rossella Sobrero, Massimo Conte.

“Questa economia fa solo profitto. Schiaccia la vita per fare soldi. Nel piantare un seme, noi reclamiamo la vita […] Semi di amore, semi di condivisione. Questo conta. Seminate i semi dell’economia della cura. Per me, il diritto umano definitivo è renderci conto che siamo parte della Terra. […] È la consapevolezza che siamo una sola umanità su un solo pianeta. Questo è ciò di cui dobbiamo spargere i semi”. Vandana Shiva

Gli autori

Angelo Miotto

Milanese, giornalista dal 1992, documentarista radiofonico. Ha lavorato per Radio popolare network fino al 2007. È stato caporedattore a PeaceReporter, quindi a “E”, il mensile di Emergency. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internazionale, è stato ospite di “Perpignan Visa pour l’image” e “Idfa Amsterdam”. È autore di installazioni sonore, coautore di documentari - Cronache basche, L’italia chiamò - coautore di testi teatrali, saggi sui Paesi baschi e uranio impoverito. Ha vinto i premi “Baldoni”, “Bizzarri”, “Anello Debole”. Librettista dell’opera contemporanea “Non guardate al domani”, per la musica di Filippo del Corno. Fondatore dell’ensemble di musica contemporanea Sentieri selvaggi. Nel 2018, insieme al fotografo Leonardo Brogioni, pubblica MetroMoebius, una storia crossmediale sulla metrò milanese. Oggi è direttore di Q Code Mag, cura la comunicazione di Avanzi, Sostenibilità per Azioni, del Festival dei Diritti Umani ed è consigliere di Amministrazione della cooperativa energetica “ènostra”. Per Altreconomia ha curato "Il ritorno delle cose" e "Milano siamo noi", "2001-2021 Genova per chi non c’era" con Massimo Acanfora


Recensioni

QCode – 1 giugno 2022
Controradio – 29 giugno 2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Acquista questo prodotto per poter aggiungere una recensione.