Altre Economie

Per capire la crisi (a prezzo scontato)

Fino al 4 di Settembre Altreconomia sconta del 35% l’acquisto di Eventi Estremi, perchè la crisi va capita e non solo temuta.

Le prime avvisaglie si ebbbero nel 2007, ma finchè si limitava a colpire latinos, neri ed impoveriti nessuno se ne curò seriamente. Ma nel 2008 fece fallire Lemhan Brother. E da allora è stato un continuo, sino agli attacchi ai debiti sovrani europei di questi giorni.

E dopo esser stata finanziaria, economica e sociale, la crisi rischia di trasformarsi in ecologica: la natura non può fornire all’infinito le risorse di cui l’attuale modello di accumulazione avrebbe bisogno per andare avanti in questo sperpero.

Per questo la crisi va capita; prima di tutto per evitarne le conseguenze più negative, ma soprattutto per non lasciare che ci guidi verso il prossimo crollo.

E per questo altreconomia sconta il suo guadagno dalla vendita del libro Eventi Estremi di Tonino Perna che la crisi la racconta con il parallelo tra meteo e finanza. Fino al 31 agosto potrete comperare Eventi Estremi sul sito con il 35% di sconto.

Eventi Estremi
Il crollo di Wall Street del settembre 2008 è stato definito una “tempesta perfetta”.
Ma le analogie tra la Borsa e il meteo non si limitano al linguaggio. Che cosa c’entrano dunque il denaro e la finanza con il clima e la CO2?
Gli “eventi estremi” climatici e finanziari, in crescita negli anni recenti, si caratterizzano per il medesimo meccanismo: “fluttuazioni giganti” provocate da una fortissima accelerazione dei processi. Ad esempio quelli indotti dall’immissione nell’atmosfera di grandissime quantità di CO2 e -sul mercato- di un’enorme massa di denaro.

Disastri che colpiscono per primi i poveri del mondo, poi l’ambiente e noi stessi. Ma come si può salvare Gaia e i suoi abitanti? La risposta in queste pagine.

Tonino Perna – economista e sociologo – è docente di Sociologia Economica presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Messina.Il suo impegno sociale e politico si è diviso tra il Sud d’Italia e il Sud del mondo. Fondatore della Ong Cric, si è occupato a lungo di commercio equo e solidale, è stato presidente del “comitato etico” di Banca Etica e -per cinque anni- presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Ha scritto decine di articoli e saggi tra cui ricordiamo Fair Trade (Bollati Boringhieri, 1998), Aspromonte: i parchi nazionali nello sviluppo locale (Bollati Boringhieri, 2002)

Leggi l’introduzione sul sito, clicca qui

Per Altreconomi ha scritto anche:
Destra e sinistra nell’Europa del XXI secolo
Il manuale del piccolo usurario e del grande speculatore

Per acquistare il volume "Eventi Estremi" con lo sconto del 35%
clicca qui o sulla copertina

La promozione PER CAPIRE LA CRISI coinvolge anche Mappamondo Postglobale, Dalla povertà al potere, L’altra via, Idee Eretiche e Il capitale delle relazioni. Tutte le informazioni sul negozio online

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia