Ambiente / Varie

Il sogno indicibile di distruggere la natura

La video-parodia che spiega gli effetti di un’eventuale legislazione europea in materia di biodiversity offsetting, che andrebbe a giustificare ogni tipo di intervento ad elevato impatto ambientale grazie alla possibilità di ricreare altrove l’ambiente compromesso

La natura è -finalmente- sul mercato, e il sogno del biodiversity offsetting si realizza: le cosiddette “compensazioni” sono lo strumento per giustificare l’annientamento di ecosistemi di immenso pregio per far posto a progetti minerari, autostrade, gasdotti. In questa video-parodia, co-promossa da Re:Common e realizzata da Global Motion (se non si attivano i sottotitoli in italiano, basta cliccare su CC nel menu in basso) viene spiegato che cosa accadrebbe in Europa, la nuova frontiera per il biodiversity offsetting.

L’Unione sta infatti considerando una nuova legislazione che consente l’introduzione di tale strumento, anche se -sostiene la società civile- la natura non si può "compensare", e non ha senso ricreare altrove l’ambiente sottratto dalla distruzione che avviene in un determinato posto.

Per questo, è stata lanciata anche una petizione all’Unione Europea, per dire che la natura non è in vendita: naturenotforsale.org/letter2EU

Per saperne di più guardate la video-parodia
 

Biodiversity offsetting, making dreams come true from Global Motion on Vimeo.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia