Una voce indipendente su economia, stili di vita, ambiente, cultura
Esteri / Reportage

I diritti negati negli hotspot in Grecia e l’impegno di Ong e volontari

Sull’isola di Lesbo sono bloccati migliaia di profughi che, in attesa dell’esito della domanda d’asilo, non hanno accesso a servizi di base: dalle visite mediche e psicologiche all’assistenza legale. Ad aiutarli, solidali da tutto il mondo

Tratto da Altreconomia 253 — Novembre 2022
Il campo di Mavrovouni sull’isola di Lesbo, l’hotspot costruito poco dopo l’incendio di Moria, dove vivono circa duemila migranti, per metà uomini e per la restante metà donne e bambini © Asmae Dachan
Sull’isola di Lesbo sono bloccati migliaia di profughi che, in attesa dell’esito della domanda d’asilo, non hanno accesso a servizi di base: dalle visite mediche e psicologiche all’assistenza legale. Ad aiutarli, solidali da tutto il mondo To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.