Altre Economie / Attualità

Coltivare la buona terra per rigenerare i territori

Pomodoro, cereali e riso sono i tre prodotti attorno a cui si è sviluppata “Good Land”, una start up che, attraverso il cibo, promuove progetti per combattere il caporalato, riportare biodiversità e contrastare lo spopolamento

Tratto da Altreconomia 238 — Giugno 2021
Un campo della Valle dell’Idice
Un campo della Valle dell’Idice, in provincia di Bologna, dove si coltiva People, una popolazione evolutiva che include sette varietà storiche di grano © Archivio Good Land
Pomodoro, cereali e riso sono i tre prodotti attorno a cui si è sviluppata “Good Land”, una start up che, attraverso il cibo, promuove progetti per combattere il caporalato, riportare biodiversità e contrastare lo spopolamento To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta +...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.