Ambiente

Case e capannoni sfitti, il censimento dal basso va a rilento

Al "Censimento del cemento" ha risposto meno del 5% dei Comuni italiani. A portata di click un database e tutte le schede riconsegnate dalle amministrazioni. Per i cittadini, uno strumento utile per sostenere l’iniziativa promossa dal Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio

Il 29 ottobre il Forum italiano dei movimento per la terra e il paesaggio (tra i cui fondatori c’è anche Altreconomia) festeggia il primo compleanno. Per celebrarlo si è fatto un regalo, che poi è un dono a tutti i cittadini italiani. Un database on line che aiuta chiunque voglia capire se il proprio Comune di residenza ha risposto, o meno, al “Censimento del cemento” promosso dal Forum.
Da oggi -se non lo sapete- potrete consultare il “motore di ricerca” predisposto dal Forum.
È possibile ricercare i Comuni per Regione e per Provincia, e vedere un elenco ordinato "per tipo di risposta -racconta Sandro Mortarino, coordinatore del Forum-: ci sono, prima di tutto, i Comuni in VERDE (schede restituite) poi in ARANCIO (risposte parziali) e poi in ROSSO (risposte negative)".
"In questo momento -aggiunge Mortarino- il totale è: 123 schede debitamente compilate; 124 schede parzialmente compilate/impegni assunti delle amministrazioni comunali; 104 risposte negative".
Il passo successivo, qualora il Comune in cui avete la residenza non abbia risposto (al 23 ottobre sono arrivate solo 351 schede su 8.056) o l’abbia fatto in modo inadeguato, è aiutare i comitati territoriali (l’elenco è sul sito) a far pressione sull’amministrazione locale. "Rispetto all’azione degli enti locali non parlerei di negligenza -conclude Mortarino- ma di disinteresse a rendere trasparente la situazione urbanistica. È una scelta politica, più che altro. I dati devono esserci, altrimenti mi chiedo da dove nasca il Piano urbanistico".

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia