Ambiente / Opinioni

Il cambiamento climatico e la campagna elettorale

È tempo di elezioni. Rispetto al 2013 -quando i partiti dimenticarono il climate change- molte cose sono cambiate. Tocca ai programmi
Tratto da Altreconomia 200 — Gennaio 2018
urna
Fra poco entrerà nel vivo la campagna elettorale (che in Italia non è mai finita). Si scriveranno i programmi, ci saranno dibattiti. È legittima la speranza che si parli anche di cambiamento climatico. Fino a oggi le politiche per contrastare il surriscaldamento globale sono rimaste ai margini. Nei programmi delle forze di centrosinistra nel 2013 si trova traccia di impegni generici sullo sviluppo sostenibile, la green economy, l’efficienza energetica. Ma i termini “cambiamenti climatici”, “riscaldamento globale” sono sostanzialmente assenti; anche...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia