Altre Economie

All’Aquila gente da sbarco

Il popolo dei gruppi d’acquisto solidali dal 24 al 26 giugno si dà appuntamento in Abruzzo: in contemporanea lo “Sbarco Gas 2011”, in trasferta dalla Sicilia dopo le prime due edizioni, e il Convegno nazionale Gas-Des

Tratto da Altreconomia 126 — Aprile 2011
Il mondo dell’economia solidale nazionale si dà appuntamento a L’Aquila.
 
Qui, a seguito del terremoto del 6 aprile 2009, persone singole e associate hanno sentito l’esigenza di creare una rete di economia solidale che coinvolgesse tutte le realtà abruzzesi che lavorano in quest’ambito: gruppi d’acquisto solidali, botteghe del commercio equo, produttori biologici, associazioni culturali,  cooperative sociali e singole persone.
 
La neonata Rete di economia solidale Abruzzo ha proposto alla rete nazionale dei Gas di organizzare all’Aquila una doppia iniziativa: lo Sbarco Gas 2011 e l’annuale Convegno nazionale Gas – Des.
 
Anche l’obiettivo è duplice: creare un evento importante per la città e per l’agricoltura regionale in primis, e riportare inoltre l’attenzione dell’opinione pubblica nazionale sull’area colpita dal sisma, dove a distanza di quasi due anni il tessuto sociale ed economico del territorio risulta ancora disgregato. Ma questa è l’occasione -paradossale-, in cui l’economia solidale può dimostrare di saper fare le giuste domande e dare risposte importanti per una ricostruzione economica che sia anche etica e sociale. 
Proprio in quest’ottica è stato proposto alla Rete nazionale dei Gas di organizzare un momento di incontro che dia il “la” alla realizzazione di un concorso di “idee di nuova economia sostenibile”, come tangibile contributo alla ricostruzione socio-economica della città e del territorio.
 
Oltre ai partecipanti al Convegno nazionale dei Gas saranno presenti le reti nazionali dei “Comuni virtuosi” e delle “Città di transizione”, oltre alle reti che hanno come obiettivo la crescita di una “nuova ruralità”.  Lo Sbarco Gas dell’Aquila e il convegno hanno dunque tutte le caratteristiche per divenire un appuntamento di rilevanza nazionale, per fare il punto su tutte le iniziative concrete di economia sostenibile, solidale ed etica. L’aspettativa è di una entusiasta partecipazione: anche per questo si è deciso di arricchire il programma con momenti culturali, visite guidate nella città e nel territorio, spettacoli, laboratori, animazione per bambini.
 
Un mercato contadino con i produttori agricoli locali e regionali e con i produttori di artigianato rurale sarà una ulteriore testimonianza che non tutto è andato perso col terremoto del 6 aprile 2009, anzi. Appuntamento dal 24 al 26 giugno a L’Aquila: tre giornate di riflessione e convivialità, msica, cultura, cammini, decrescita, buon cibo e buone pratiche.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia