Altre Economie

Alla scoperta della montagna

In quota, la vacanza è -giocoforza- “a propulsione umana”. Quattro itinerari a piedi o in bici, in Mugello, attraverso le Dolomiti e il Gran Paradiso, oppure in Norvegia, oltre il circolo polare artico _ _ _

Tratto da Altreconomia 140 — Luglio/Agosto 2012

Cambiamo aria. Prendiamo una carta immaginaria, e spostiamoci: dal Mugello alle Dolomiti, dalla Valle D’Aosta fino alla Norvegia. In montagna.
“La casa al Giogo” (www.casaalgiogo.it) è un rifugio situato in località Passo del Giogo (Fiorenzuola, Fi) e gestito dalla cooperativa sociale Ospitale delle Rifiorenze.
Molteplici le attività intorno al rifugio: escursioni, trekking, mountain-bike, parapendio ed equitazione. Tra i sentieri, si segnala un percorso accessibile anche a persone con disabilità motoria che permette di raggiungere un punto di osservazione di daini e di altri animali presenti nel parco.
La struttura dispone di camere da 2/3 posti letto e camerate. Bagni in comune. Una camera è accessibile a persone con disabilità. Prezzo: da 10 euro al giorno. Il progetto Casa al Giogo nasce in collaborazione con l’associazione di volontariato Astolfo di Borgo San Lorenzo (Fi), impegnata nell’ambito della salute mentale. Per info: 055-81.44.173, 333-84.58.770, info@casaalgiogo.it

Simonetta Bike Tours
(www.simonettabiketours.it) ci porta 3 giorni alla scoperta delle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. S’inizia pedalando lungo la Val del Boite, seguendo il tragitto della vecchia ferrovia Calalzo-Cortina-Dobbiaco trasformato in pista ciclabile. Il panorama è sulle Dolomiti cadorine. Si attraversa poi San Vito di Cadore (Bl) e Cortina d’Ampezzo (Bl). Sempre seguendo il tracciato della vecchia ferrovia, si entra nel Parco naturale delle Dolomiti d’Ampezzo. Dopo aver raggiunto Cimabanche, il punto più alto dell’ex ferrovia, e una discesa fino a Carbonin, l’arrivo è al Lago di Misurina.
Il secondo giorno è a piedi, per una facile camminata lungo l’anello delle Tre Cime di Lavaredo. Terzo giorno di nuovo in sella: da Misurina, in discesa, nella Val di Lambro fino a Dobbiaco (Bz). Lasciato il percorso della ferrovia dismessa si percorre la Val Pusteria fino a Brunico (Bz). Dal 7 al 9 settembre. Da 9 a 22 partecipanti più 2 accompagnatori. Si dorme in albergo. Prezzo: 360 euro (in camera doppia).Per info: 045-83.46.104; 334-54.87.382; simonetta@simonettabiketours.it

Continuiamo, a piedi, in Valle d’Aosta, in compagnia de Le vie dei canti (www.viedeicanti.it), incrociando i partecipanti al Tor des Géants, un’impegnativa corsa di montagna attraverso tre valli alpine e il massiccio centrale del Gran Paradiso. Pur camminando molto, si va al giusto passo del viandante, riposando quando serve e mangiando comodamente seduti, da Valgrisenche a Pont Valsavarenche, quasi sempre in quota anche oltre i 3000 metri. Notti in rifugio, una in bivacco. Dall’11 al 16 settembre. Euro 500 (comprende spese di gestione, quota associativa e spese in loco).

Le vie dei canti propone anche, più a Nord, la Norvegia. Destinazione: oltre il circolo polare artico, sulle Isole Lofoten, per camminare su rocce tra le più antiche del mondo. Dal mare spuntano numerosi rilievi granitici. Poi ci sono bianche spiagge, boschi di betulle e abeti.
Il mare, verde smeraldo, è ricco di merluzzi e aringhe, che alimentano l’economia delle isole. Tantissimi i laghi. Si arriva alle Lofoten con il postale Hurtigruten, che a bordo offre sauna e bagni caldi. Si procede di paese in paese dormendo nei rorbu, piccole case in legno di pescatori, e nei sjøhus, utilizzati un tempo per ospitare equipaggi di barche e operai che lavorano il pesce. L’unica strada che per 170 chilometri attraversa le sette isole dell’arcipelago finisce nel paese dal singolare nome di Å. Dove finisce anche il viaggio. Iscrizioni entro il 29 luglio. Dall’8 al 17 agosto. Da 12 a 30 partecipanti. Prezzo: 360 euro più 29 euro (iscrizione annuale, comprende assicurazione) più 320 euro andata/ritorno per volo aereo più 600 euro da portare con sé. Per info: 0583-35.61.77 (-82), info@viedeicanti.it

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia