Attualità

Riformatore mancato

I "successi" del defunto re Abdullah dell’Arabia Saudita secondo Human Rights Watch, l’inchiesta per disastro ambientale a Vado Ligure, il mestiere di giornalista in Afghanistan, il petrolio da sabbie bituminose diretto in Italia, la BreBeMi secondo il procuratore nazionale antimafia, la collaborazione di Google alle richieste del governo Usa, la testimonianza di un bancario a proposito dei conti del senatore Formigoni. La rassegna stampa settimanale di Altreconomia

Ansa.it, 20 gennaio
Sequestrato anche un quaderno con i riti di affiliazione, il ‘codice di San Luca’

la Repubblica, 20 gennaio
Lo scrive in un documento la commissione presieduta da Juncker, che sottolinea come "il trasporto merci tra Italia e Francia presenti complessivamente volumi importanti". Il vertice italo-francese anticipato alla vigilia della presentazione del dossier a Parigi
 
Il Sole 24 Ore, 21 gennaio
Il piano di rilancio originario si è infranto contro il muro del crollo dei consumi. E per Mercatone Uno è scattata la fase del concordato preventivo, con la domanda prenotativa di ammissione al Tribunale di Bologna
 
Corriere della Sera, 21 gennaio
Un funzionario della Banca Popolare di Sondrio: mi incaricava di fare bonifici alla sua fidanzata, in modo che gli importi dei versamenti non risultassero
 
Human Rights Watch, 21 gennaio
This 48-page report documents harassment, intimidation, and attacks on journalists and the Afghan government’s failure to investigate and prosecute those responsible
 
Il Sole 24 Ore, 22 gennaio
C’è anche il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, tra gli indagati dalla procura di Savona per disastro ambientale legato all’attività della centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure
 
Corriere della Sera, 22 gennaio
Il sondaggista, accusato di associazione per delinquere, ha trovato un accordo con la Procura di Milano per patteggiare una pena con la sospensione condizionale. Il gup deciderà il 18 febbraio

qualenergia.it, 23 gennaio
L’Italia definisce i primi accordi per importare dal Canada il petrolio da tar sands, il greggio a più alto impatto per le emissioni di gas serra. Una strategia in perfetta sintonia con quella recente della Commissione Europea, che ha di fatto dato il via libera a questa fonte nell’UE. Un altro tassello di una politica energetica sempre più incongruente con gli obiettivi di una vera lotta al global warming
 
Il Sole 24 Ore, 23 gennaio
Ai media è sfuggito che il 4 novembre 2014 il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti e il sostituto procuratore Roberto Pennisi si sono recati in audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti
 
Abitipuliti.org, 23 gennaio
Nuovo report sull’industria tessile e calzaturiera italiana
 
Human Rights Watch, 23 gennaio
New Leadership Should Prioritize Improving Country’s Human Rights Record
 
Corriere della Sera, 23 gennaio
Il protagonista dei due episodi è un detenuto romeno. Alla sommossa hanno partecipato dei magrebini. Il sindacato: “Inneggiavano ad Allah”
 
la Repubblica, 23 gennaio
Un video, diffuso dalla polizia, le cui immagini mostrano l’incidente avvenuto il 30 dicembre a Bridgeton, nel New Jersey, rischia di alimentare la tensione
 
Corriere della Sera, 25 gennaio
Per la flotta soldi in bilancio ci sono, ma per l’acquisto si era immaginato un finanziamento. L’impegno per i caccia F-35 e quello per gli Eurofighter
 
Carteinregola, 25 gennaio
Colpisce che, con l’eccezione della Puglia e delle Marche, le Regioni che hanno impugnato la legge sono a guida centrodestra: la Campania, la Lombardia, l’Abruzzo, il Veneto. E assai significativa è la latitanza delle altre Regioni a guida centrosinistra a partire  dalla Toscana, che ha da poco varato una avanzatissima Legge urbanistica
 
Eddyburg, 25 gennaio
La vergogna d’essere italiani non ha mai fine. La vergogna di essere parte di un popolo che sopporta di essere governato da simili menti, culture, gusti

Digital Champions, 25 gennaio

VeryBello!, la prendo da lontano. Quattro anni fa la Commissione Europea lanciò una nobile campagna: “Science it’s a girl thing!”, diceva, la scienza è una cosa da ragazze, e puntava a convincere le studentesse a provare a fare le scienziate visto che accade troppo raramente. Oltre ad un sito web ed ad una serie di eventi, il messaggio era affidato ad un video patinatissimo ma francamente imbarazzante
 
l’Espresso, 26 gennaio (extra)
Resi noti i mandati di sequestro firmati dal giudice americano che conduce le indagini su Julian Assange. Gli avvocati: "E’ la conferma che gli Stati Uniti indagano l’organizzazione per spionaggio"
 
Ansa.it, 26 gennaio (extra)
Rapporto Osmed, aumenta anche peso della farmaceutica totale

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia