Nasce a Roma l’Università Popolare

Pensiero libero per tutti. Ecco l'obiettivo dell'Università Popolare fondata da Attac Roma. L’idea, spiegano i promotori, è quella di “promuovere momenti di studio per riscoprire il piacere di un sapere libero, in un rapporto non gerarchizzato ma paritario, coordinandosi con Associazioni, gruppi e realtà presenti nel territorio  per ampliare e  favorire la partecipazione attiva agli incontri organizzati”.

I corsi dell’Università saranno organizzati in cicli, ognuno di essi finalizzato all’approfondimento di un tema. Si inizia il 15 novembre con il primo ciclo dedicato all’economia internazionale e il seguente programma:
15 Novembre
Lo squilibrio economico mondiale
Relatrice: Giovanna Ricoveri – direttrice di Ecologia Politica

22 Novembre
La Globalizzazione dei commerci e delle finanze e i suoi attori:le istituzioni sovranazionali, le multinazionali, gli stati.
Relatore: Andrea Baranes – Campagna Riforma Banca Mondiale

29 Novembre
La finanziarizzazione dell'economia:- Effetti sugli Stati. Le crisi asiatiche, la crisi messicana e la crisi   argentina.- Effetti sulle imprese. I casi Enron e Parmalat.
Relatore: Roberto Tesi alias GALAPAGOS  de “il manifesto”

6 Dicembre
La privatizzazione dei Beni Comuni e dello stato sociale.
Relatore: Marco Bersani – ATTAC Italia

13 Dicembre
Le alternative possibili – laboratorio.
Alberto Castagnola  Rete LilliputMaurizio Spedaletti  Banca EticaVittorio Lovera  Consorzio CAES/Rete Economia Solidale)

Il primo ciclo di seminari sarà ospitato presso il Rialto-SantAmbrogio, via di S.Ambrogio, 4 – Roma.
Orario seminari: dalle 19:00 alle 21:00
L'Università Popolare di Attac è gratuita e aperta a tutti.Per accedere all'intero ciclo dei seminari chiediamo solo un rimborso spese di 10 euro. A tutti i partecipanti verrà dato il CD “101 Granelli di Sabbia” ed i materiali del corso. Per iscrizioni e informazioni:Tel. 328-13.92.890 – 338-13.33.247 oppure roma@attac.org  Per saperne di più : www.attac.it    – www.local.attac.org/roma

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia