Informàti per agire n°1 – dicembre 2008

La newsletter dei soci di Altra Economia

Cari soci,
ecco il “numero 1” della nuova newsletter “Informàti per agire”, un appuntamento mensile fisso (speriamo gradito!), destinato ai soli soci, col quale sarete informati in anteprima sul lavoro della redazione e sulla vita della rivista e della cooperativa.
Vi darà anche modo di partecipare, in modo critico e costruttivo, alla vita della Cooperativa Altra Economia. L’informazione per agire, vi chiede di continuare ad agire per l’informazione libera e indipendente.

La rivista

“Centonumeri”. Altreconomia di dicembre, il numero 100, è stato chiuso in redazione martedì 25 novembre. Dopo tre anni, redazione e consiglio di amministrazione hanno deciso di rinnovare la veste grafica, secondo il progetto illustrato durante l’assemblea dei soci di giugno: se non siete abbonati, cercate Ae nelle botteghe del commercio equo, e mandate alla redazione i vostri commenti.
Per l’occasione, la foliazione della rivista tocca le 52 pagine, un record.
In copertina, un reportage dedicato all’Amazzonia, “il cuore del mondo”: Andrea Semplici, giornalista e fotografo fiorentino, è stato per noi in Brasile, a vent’anni dalla morte del sindacalista dei coltivatori di caucciù Chico Mendes, leader ambientalista nella lotta per la difesa della foresta (a Chico abbiamo dedicato anche un libro, pubblicato nell’inverno scorso: “Una vita per l’Amazzonia”).
Gli altri servizi spaziano dalla Liguria, con l’inchiesta sugli interessi dietro la costruzione del nuovo piattaforma container di Vado Ligure, alla Giordania, dove abbiamo incontrato alcuni esuli irakeni -in tutto sarebbero almeno mezzo milione- che vivono nel Paese, senza identità, senza possibilità di lavorare, senza veder riconosciuto il loro status di prigionieri politici; da Capannori, dove siano andati a capire come fa un Comune a mettere in pratica un piano per arrivare a produrre “Rifiuti zero”, ai corridoi della Borsa, per raccontare il potere di Mediobanca e del suo presidente, Cesare Geronzi.

Le 4 pagine centrali della rivista ospitano la mappa dell’altra Roma. “Sociali e solidali nella città eterna” è una guida -in sessanta indirizzi- per spendere un bel fine settimana da turisti critici nella capitale.

L’apertura di Ae è però dedicata a Genova: per non dimenticare, perché la sentenza sulla “scuola Diaz”, di metà novembre, per raccontare i perché della decisione del tribunale di Genova. E di giustizia, e criminalità organizzata, si parla anche nell’intervista con Antonio Ingroia, una carriera a fianco di Falcone, Borsellino e Castelli.

In vista dell’uscita del libro La vita dopo il petrolio (Gianluca Ruggieri, Pietro Raitano, 144 pp., 10 euro) pubblichiamo l’estratto dell’intervista a Marco Pagani sull’esaurimento dei minerali.

Con la nuova veste grafica, su Ae trovano spazio anche tre nuove rubriche: “I signori delle guerre”, curata da Francesco Vignarca; “La mafia quotidiana”, a cura di Omnicron; “Ecologia domestica”, curata da Elisa Nicoli.

Appuntamenti con la redazione

Il 3 dicembre la nuova Ae si presenta: la conferenza stampa è fissata alle 11.30, a Milano, presso il tendone di Garabombo, nel piazzale della fermata metro “Pagano”.
Il 4 dicembre, a Roma, Pietro Raitano parlerà di informazione alla Facoltà della mondialità dell’Università del bene comune (Ubc). Info: http://universitadelbenecomune.org/
Il 20 dicembre 2008, Ae vi dà appuntamento al circolo Arci “Scighera” per festeggiare il numero 100 della rivista e il nuovo giornale. La serata è organizzata insieme alla cooperativa “Chico Mendes”. A cena, buffet a base di ricette con prodotti di commercio equo, biologici e da filiera corta. (potete prenotare entro il 18/12 scrivendo a altromercato@chicomendes.it oppure telefonando in redazione a Laura Anicio -tel. 02-83.24.24.26, altreconomia@gmail.com-. Dopo la cena, Tri Muzike in concerto. Ingresso: 20 euro cena più concerto più tessera Arci 2009; 13 euro cena più concerto (nel caso in cui abbiate una tessera Arci 2008 o 2009).

Libri in uscita (e in lavorazione!)

A inizio dicembre arrivano in redazione (e nelle botteghe e in libreria) La vita dopo il petrolio (144 pp., 10 euro) e Juan Gerardi. Il vescovo che ruppe il silenzio (180 pp., 12 euro). Il primo prova a rispondere alla più grande sfida della nostra generazione: come cambierà la nostra vita quando (presto) non potremo più contare sul petrolio a buon mercato? Gianluca Ruggieri, ricercatore all’Università dell’Insubria, e Pietro Raitano, direttore di Ae, hanno chiesto di rispondere a 18 esperti di fama internazionale. I temi: la mobilità, la produzione di energia, l’abitazione, l’agricoltura, la medicina.
Il secondo, invece, è una biografia del vescovo emerito di Città del Guatemala, Juan Gerardi, assassinato dieci anni fa, nell’aprile del 1998, due giorni dopo aver presentato Guatemala, Nunca Mas, il rapporto sul genocidio, risultato di tre anni di ricerche e di oltre 6mila testimonianze raccolte tra le vittime del conflitto interno iniziato nel 1960 e terminato nel 1996. Gerardi -che aveva 75 anni- venne assassinato nella sua parrocchia il 26 aprile, per le sue parole e per i contenuti dei quattro volumi del rapporto.
Disponibile anche l’edizione 2009 del tradizionale Annuario della pace: “Giro di vite”.

Nelle prossime settimane, poi, usciranno il Manuale del piccolo usuraio, scritto dall’economista Tonino Perna, che riflette sul rapporto tra economia e usura (72 pp., 3 euro).
Nel corso del 2009 la redazione realizzerà un’altra dozzina di volumi: il direttore Pietro Raitano ha presentato il piano editoriale al consiglio d’amministrazione.
L’elenco completo dei libri di Ae è su www.altreconomia.it/libri

I soci e la cooperativa

Altra Economia Soc. Coop. oggi conta 350 soci persone fisiche e 34 soci persone giuridiche (accolte dal consiglio d’amministrazione). La maggior parte dei soci persone fisiche risiedono in Lombardia (117); 4 soci vivono all’estero. Le botteghe del commercio equo e solidale sono 18.
Continuate ad informarvi e a far associare su: www.altreconomia.it/soci

Campagna abbonamenti
Dopo aver dedicato il 2008 alla promozione della cooperativa, per allargare la base sociale di Altra Economia edizioni, adesso Altreconomia ha bisogno di nuovi lettori.
“FA’ CRESCERE ANCHE TU L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE” è lo slogan scelto per la campagna abbonamenti natalizia. Al posto del “tubo” degli ultimi anni, potrete trovare in bottega un seme di girasole biologico e un numero speciale di Ae con tutti i più belli servizi dell’ultimo anno. Ricordate: “Bastano 33 euro PER REGALARE UN ABBONAMENTO AD ALTRECONOMIA e un girasole”.
Alle botteghe del commercio equo e solidale sono già stati distribuiti oltre 1.000 “vasetti”.

Il calendario: “Un altro anno!”

In collaborazione con Ctm Altromercato, Altreconomia ha realizzato un calendario, per promuovere la conoscenza della rivista utilizzando uno strumento che è allo stesso tempo quotidiano (il calendario) e d’informazione: “Un altro anno!”, infatti, contiene appunti per dodici mesi equi e sostenibili: consigli pratici per consumare meglio, riprendersi
il tempo, pensare al proprio benessere e prestare attenzione all’ambiente.
Il calendario è distribuito dalla metà ottobre nelle botteghe del commercio equo (prezzo al pubblico: 10 euro): cercatelo, compratelo e regalatelo per Natale.

T-shirt “Imbrocchimola!”

Abbiamo ri-assortito il nostro stock di t-shirt equosolidali disegnate da Vauro. Le trovate in bottega e potete ordinarle anche sul sito di Altreconomia. Sempre dal sito, e in esclusiva, è possibile acquistare l’accoppiata "tubo + maglietta" a soli 40 euro. All’interno, lo speciale di Ae 2009 + il modulo per attivare un abbonamento annuale + una maglietta equosolidale firmata da Vauro. Tutti i dettagli su www.altreconomia.it/aeshop

Nuovo sito internet

Tra pochi giorni Altreconomia avrà un nuovo portale internet. Più ricco, più funzionale e con una sezione speciale dedicata alla comunicazione e all’interazione con i soci.
Da novembre, invece, è on-line il nostro nuovo e-shop: acquistare i prodotti di Altreconomia più funzionale e più immediato. Ogni mese, offerte speciali per chi acquista on-line. Visitatelo: www.altreconomia.it/aeshop

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia