Informàti per agire n° 4 – aprile 2009

La newsletter dei soci di Altra Economia

Cari soci,
ecco il “numero 4” della newsletter “Informàti per agire”, l’appuntamento mensile destinato ai soci della cooperativa Altra Economia, col quale sarete informati in anteprima sul lavoro della redazione e sulla vita della rivista e della cooperativa.
Vi darà anche modo di partecipare, in modo critico e costruttivo, alla vita della cooperativa. L’informazione per agire, vi chiede di continuare ad agire per l’informazione libera e indipendente: scrivete le vostre impressioni a soci@altreconomia.it o a redazione@altreconomia.it.

Assemblea della cooperativa: sabato 16 maggio 2009 a Milano
Sabato 16 maggio, a Milano, presso la sede della redazione, in via Calatafimi 10, dalle 10 del mattino si svolgerà l’assemblea annuale dei soci della cooperativa, I lavori si articoleranno in una sessione straordinaria, per approvare le modifiche statutarie necessarie per accogliere tra i soci “Fondosviluppo”. Nella sessione ordinaria, invece, verrà illustrato il bilancio 2008, eletto il collegio sindacale e presentato il piano di sviluppo (che dovrà essere discusso e approvato entro fine anno). La convocazione verrà pubblicata a metà aprile sul quotidiano Il Manifesto e sul sito di Ae.
Aggiornamenti anche sul numero 105 della rivista. Info: soci@altreconomia.it

Il cda non ha esamintato nuove candidature nell’ultimo mese. Pertanto, i numeri della coop restano gli stessi. Altra Economia Soc. Coop. oggi conta 384 soci persone fisiche e 38 soci persone giuridiche. Il capitale sociale ha superato i 100mila euro. Le botteghe del commercio equo e solidale sono 18.
Continuate ad informarvi e a far associare su: www.altreconomia.it/soci

Campagna abbonamenti
Dopo aver dedicato il 2008 alla promozione della cooperativa, rinnoviamo a tutti i soci l’invito a promuovere la rivista presso amici, conoscenti, biblioteche: abbiamo bisogno di nuovi lettori.
Continua la promozione della campagna abbonamenti a prezzo speciale rivolta ai gruppi d’acquisto solidale (Gas). L’idea è quella di considerare Ae alla pari degli altri prodotti “artigianali, da filiera corta e biologici” che entrano nel paniere di un Gas. Proponetelo ai vostri amici se fate parte di un Gas. Per info scrivete a francesco@altreconomia.it

“Coltivare la città” – il numero 104 di Altreconomia
Ad aprile, appuntamento con il numero 104 della rivista. L’inchiesta del mese è dedicata al piano del governo contro l’immigrazione irregolare, che passa per la costruzione di nuovi centri di identificazione (gli ex Cpt). Per costruttori e cooperative, che saranno impegnate nella gestione, un business che vale centinaia di milioni di euro. I migranti irregolari resteranno nei centri fino a 180 giorni: per questo è necessario costruire almeno dieci nuovi Cie, per la cui apertura il governo ha stanziato 217 milioni di euro, dal 2008 al 2011. Una volta realizzate le strutture, che porteranno a una capienza complessiva di 4.640 posti, le spese di gestione toccheranno 255.200 euro al giorno. A leggere un affare “possibile” nel decreto voluto da Roberto Maroni sono tutte le realtà impegnate nella gestione dei centri: dalla Croce rossa italiana al Consorzio Connecting Peolpe, un gruppo di 69 cooperative sociali con sede centrale a Trapani, il cui presidente è un ex parlamentare della Margherita, che gestisce i Cie di Trapani, Gradisca d’Isonzo, Cagliari, Brindisi; dal consorzio “Lampedusa accoglienza” alla coop. Albatros, che gestisce Caltanissetta e Modena.
In copertina, c’è un lungo approfondimento dedicato all’agricoltura biologica e alla filiera corta, “relazioni di terra e di idee” che raccontiamo presentando alcune delle storie contenute nel libro “Coltivare la città”, curato per noi da Andrea Calori. Intanto, in Germania si è svolta Biofach, la più grande fiera annuale del biologico. L’occasione per un bilancio (il mercato vale ormai 50 miliardi di dollari), per approfondire le tendenze in corso (aumenta l’export) e per discutere di strategia (in Italia, sono ormai 1.943 le aziende “bio” che fanno vendita diretta, il 47% in più rispetto al 2006). 
A livello globale, però, le dinamiche agricole avanzano lungo altri binari: imprese del Nord del Mondo e Paesi come Cina o Corea del Sud comprano terre fertili nei Paesi del Sud del mondo. Stanno per cambiare padrone 400mila ettari in Sudan e 1,3 milioni in Madagscar.
Per finire, un esempio di finanza tica ben remunerato che riguarda molti dei nostri soci persone giuridiche: aprire un libretto di risparmio presso una cooperativa del commercio equo e solidale può garantire un tasso d’interesse lordo del 4,5%. Sono una cinquantina, in Italia, le “botteghe” che raccolgono il risparmio, per complessivi 14 milioni di euro.
Per finire, continua il nostro viaggio nel mondo dei “paradisi fiscali”. Questo mese ci siamo stati davvero: nell’isola di Jersey, nel Canale della Manica, dove un quarto della popolazione è indigente, e nella City di Londra, un mini-Stato esantasse nel cuore della capitale britannica.   

Appuntamenti con la redazione
1) 16 aprile 2009 – Critical Drink a Milano
Prosegue la rassegna Critical drink, l’aperitivo responsabile e solidale promosso dalla cooperativa Chico Mendes e dal mensile Altreconomia.
“Coltivare la città. La rivoluzione della filiera corta in Italia e nel mondo”
Giovedì 16 aprile 2009 – ore 18.30/20.30
Negozio Chico Mendes Altromercato stazione Garibaldi (piano –1), Milano
Ingresso libero – consumazioni 5 euro, in omaggio una copia di Aprile di Altreconomia
Parliamo di filiera corta insieme ad Andrea Calori, autore del libro “Coltivare la città” e ricercatore presso il Politecnico di Milano sul tema del rapporto tra sviluppo e territorio: a partire da alcune tra le esperienze più interessanti di filiera corta e agricoltura biologica in Italia e nel Mondo, intervisterà Stefano Frisoli, Presidente di Aiab Lombardia e Vincenzo Vasciaveo, rappresentante del Gruppo di acquisto solidale di Baggio e del Desr (Distretto rurale di economia solidale) Parco Sud.
A partire dalle 18.30 degustazione di stuzzicanti proposte a base di prodotti di commercio equo, biologici e da filiera corta.

2) 18/19 aprile 2009. notizie: cambiare prospettiva. ruolo delle notizie positive nel panorama editoriale italiano, a Gubbio
Informazione, istruzioni per l'usoPietro Raitano, direttore di Altreconomia, parteciperà al workshop promosso dalla Libera Università di Alcatraz, per riflettere su analizzare il ruolo dei mass-media italiani e il modello di informazione usato, basato sulla spettacolarizzazione e la drammatizzazione della cronaca nera, e promuovere modo di comunicare più equilibrato e aperto anche ai progressi in atto nella società. Per informazioni e iscrizioni: www.buonenotizie.it

3) 19 aprile, dalle 19.30, “Io vesto la stoffa giusta”, incontro con Trupati MukeshThakker designer indiana di un progetto di commercio equo e solidale. Presentazione della linea di abbigliamento primavera-estate Altromercato.
Presso il Teatro Officina di via Sant’Elembardo 2, a Milano.
Dalle ore 20.30 – Cena a buffet con prodotti equi e solidali, biologici e da filiera corta. La cena è a prenotazione obbligatoria, da comunicare entro sabato 18 aprile. Dalle 21.30 – Concerto jazz in trio
L’ingresso libero fino a esaurimento posti. 10 euro per cena a buffet su prenotazione, bevande escluse.
Informazioni e prenotazioni per la cena (da far pervenire entro sabato 18 aprile):
Ombretta Saracino – e Ufficio Stampa Cooperativa Chico Mendes
02/54107745 interno 20  – www.chicomendes.it
Laura Anicio – Ufficio Stampa Altreconomia
02/87365600 – www.altreconomia.it
 
4) 24 aprile 2009 – “Piccola guida al consumo critico dell’acqua”, a Milano
Nella libreria Feltrinelli di Piazza Duomo, a Milano, dalle ore 18.
Ne parliamo con:
Luca Martinelli, autore del libro e redattore del mensile Altreconomia
Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia 

5) 25 aprile 2009 – Juan Gerardi a Mezzago (Mi)
Dalle 15, presso il Palazzo Archinti a Mezzago, presentazione del libro di Altreconomia “Juan Gerardi, il vescovo che ruppe il silenzio”. L’incontro è promosso dalla Pro loco di Mezzago.

6) 26 aprile 2009 – “Piccola guida al consumo critico dell’acqua”, a Mestre
A Mestre, in occasione di Nature, fiera del naturale a Forte Marghera, Luca Martinelli presenta la nuova edizione della "Piccola guida al consumo critico dell’acqua".

Libri in uscita (e in lavorazione!)
In libreria, da aprile, i libri “Coltivare la città”, curato per noi da Andrea Calori, che racconta dieci esperienze di “filiera corta” e di “agricoltura urbana” nel Nord e nel Sud del mondo (152 pagine, 13 euro), e “Dalla povertà al potere” (502 pagine, 29 euro). Quest’ultimo libro, scritto da Duncan Green di Oxfam International, è un vero e proprio manuale di economia dello sviluppo che spiega “come la cittadinanza attiva e l’efficienza statale possono cambiare il mondo”.
E torna in libreria, con un’edizione arricchita e aggiornata, la “Piccola guida al consumo critico dell’acqua” di Luca Martinelli (per i soci milanesi: appuntamento il 24 aprile alla libreria Feltrinelli di piazza Duomo per la presentazione). 64 pagine e 3 euro il prezzo di copertina. 
Sta per andare in stampa “L’altra via”, il nuovo libro di Francuccio Gesualdi: una riflessione che parte dalla crisi dell’economia mondiale, fa emergere tutti i limiti di un sistema retto sull’indebitamento (nei confronti dell’ambiente e delle persone), e arriva a tracciare scenari di transizione verso una nuova società del benvivere, che fa leva sulla riduzione, la moderazione, la sobrietà.
L’elenco completo dei libri di Ae è su www.altreconomia.it/libri

Per le botteghe: una mostra fotografica sull’Amazzonia made in Ae
"Nel cuore della terra" è un’esposizione fotografica in 12 pannelli nata dal reportage che illustra la copertina del numero 100 della rivista. Le foto sono state scattate a Mamirauá, durante la stagione dell’enchente, i mesi, fra aprile ed agosto, della “grande marea” che inonda le piane dell’Amazzonia. Mamirauá, uno dei cuori dello Stato di Amazonas, seicento chilometri ad Ovest di Manaus, è la prima riserva sostenibile del Brasile e la più grande area protetta pluviale del mondo: fu istituita, grazie al lavoro del biologo José Marcio Ayers, nel 1990. È una delle più preziose storie di eco-sostenibilità dell’America Latina. Protegge un territorio vasto oltre un milione di ettari. Qui vivono, in 63 villaggi, poco più di seimila persone. Sono quasi tutti caboclos, ribeirinhos, gente del fiume, dalle antiche discendenze meticce. Vivono di pesca e di agricoltura .
L’autore del reportage è Andrea Semplici, giornalista e fotografo, collaboratore di Altreconomia.
L’affitto della mostra costa 150 euro più le spese di spedizione. È possibile promuovere l’iniziativa sul territorio in collaborazione con Ae. La redazione invierà tutto il materiale informativo, copie della rivista e il libro di Adriano Marzi “Chico Mendes. Una vita per l’Amazzonia”.

Novità sul web
Da metà marzo è attivo il nuovo sito di Altreconomia, con un rinnovato negozio virtuale che prevede anche un collegamento diretto tra contenuti del sito e prodotti in vendita. Ogni utente può registrarsi e potrà controllare lo stato del proprio abbonamento o degli ordini, oltre a rinnovare l’abbonamento direttamente dal sito.
Tutti gli abbonati sono stati trasferiti con i propri dati sulla nuova anagrafica: a loro si richiede solamente di attivare il proprio profilo online per accedere a tutti i servizi 
Gli utenti registrati avranno l’opportunità di accedere in anticipo ad alcuni contenuti del sito: gli articoli degli ultimi numeri della rivista.
Navigate, soci, per scoprire anche gli sconti a voi riservati!
Info: www.altreconomia.it

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia