Informàti per agire n. 2 – febbraio 2009

La newsletter dei soci di Altra Economia

Cari soci,
ecco il “numero 2” della newsletter “Informàti per agire”, un appuntamento mensile fisso (speriamo gradito!), destinato ai soli soci, col quale sarete informati in anteprima sul lavoro della redazione e sulla vita della rivista e della cooperativa.
Vi darà anche modo di partecipare, in modo critico e costruttivo, alla vita della Cooperativa Altra Economia. L’informazione per agire, vi chiede di continuare ad agire per l’informazione libera e indipendente.

Preavviso ai soci: assemblea straordinaria entro fine febbraio
La cooperativa è un’impresa che si costruisce strada facendo. Per questo ci troviamo a convocare, entro fine febbraio, un’assemblea straordinaria dei soci, per votare una modifica dello Statuto che permette l’ingresso di soci finanziatori. Tenete a mente l’appuntamento, in attesa della convocazione ufficiale -che verrà inviata a tutti via e-mail e pubblicata su un quotidiano nazionale-. L’assemblea ordinaria, per l’approvazione del bilancio e la discussione del piano di sviluppo di Altra Economia, si terrà invece entro il mese di aprile. Info: soci@altreconomia.it
Altra Economia Soc. Coop. oggi conta 350 soci persone fisiche e 34 soci persone giuridiche (accolte dal consiglio d’amministrazione). La maggior parte dei soci persone fisiche risiedono in Lombardia (117); 4 soci vivono all’estero. Le botteghe del commercio equo e solidale sono 18.
Continuate ad informarvi e a far associare su: www.altreconomia.it/soci

La rivista: “Le mani sulla notizia”
A febbraio appuntamento con il numero 102 della rivista, che per la prima volta si presenta con la fogliazione standard (48 pagine) prevista per il nuovo formato.
In copertina, un’inchiesta dedicata al mondo dell’informazione in Italia.
S’intitola “L’interesse dell’editore” descrive nel dettaglio i cinque gruppi editoriali che controllano il 73% del mercato italiano dell’editoria, all’interno dei quali trovano spazio come azionisti banchieri, industriali e immobiliaristi. Per questo, e per il ruolo della pubblicità, che garantisce il 50% del fatturato agli editori, certe notizie non conquisteranno mai le prime pagine dei giornali.
L’articolo esce in contemporanea al libro, curato da Giulio Sensi, Informazione istruzioni per l’uso. Vademecum per un consumo responsabile di giornali, radio e televisioni (72 pp., 3 euro).
La seconda inchiesta s’intitola “Degenerazione climatica” ed è dedicata agli strumenti per combattere il riscaldamento globale prevista dal Protocollo di Kyoto, in vigore da 4 anni. I meccanismi del Clean Development Mechanism o il Mercato europeo delle emissioni si sono trasformati in pratiche speculative (un mercato che vale già 118 miliardi di dollari) che non risolvono il problema e peseranno sulle tasche di tutti noi.
Seguono poi due blocchi tematici che occupano, ognuno, 7 pagine. Sono il tema dei migranti e quello del Sud Italia. Al primo è dedicato un reportage dal confine tra Algeria e Mali, alla frontiera europea in mezzo al Sahara, un servizio di attualità sulle politiche della sicurezza nei confronti dei rom e delle minoranza etniche (“Il lavavetri che c’è in ognuno di noi”) e un’intervista con il vice-questore Gianpaolo Trevisi, autore del (bel) libro “Fogli di via”; al secondo, e in particolare alle economie solidali nell’Italia meridionale, è invece dedicata la mappa di Napoli “fuori dagli stereotipi e dalle visioni preconfezionate” e un doppio servizio da Termoli (“Rivoluzione al dettaglio”) e Potenza (“Lucania Felix”).    

Negli altri servizi spazio al commercio equo, con un’intervista al presidente della World Fair Trade Organization, al lavoro, con le storie della resistenza degli operai della Innse di Milano, che il padrone vorrebbe chiudere per far posto all’ennesimo quartiere residenziale, e dei medici di base associati in cooperativa, ai paradisi fiscali.

Appuntamenti con la redazione
L’11 febbraio Luca Martinelli è a Torino, dalle 21, per partecipare a “Il quartiere sostenibile”, ciclo di iniziative realizzate dai nostri soci di Mondo Nuovo. Il tema dell’incontro è l’acqua; appuntamento presso il Centro d’incontro di Piazza Umbria.
Il 12 febbraio torna il Critical Drink, organizzato a Milano in collaborazione con i nostri soci di Chico Mendes. L’appuntamento è dalle 18.30 alle 20.30 nel negozio di Chico Mendes all’interno della stazione Fs Porta Garibaldi. Il tema è “Le mani sulla notizia”; Giulio Sensi, autore dell’inchiesta, intervisterà sul tema Massimo Rebotti, direttore di “Diario”.
Sabato 13 febbraio appuntamento dalle ore 19,30 presso il ristorante Jodok
(Fabbrica di Olinda) in via 45 Milano.
In programma una cena pseudoligure con prodotti bio (filiera 150km MI-GE) e del commercio equo solidale a seguire visione del documentario “CamminAmare Liguria 2008”.
Interverranno Elisa Nicoli (regista e camminatrice), Riccardo Carnovalini (fotografo e camminatore), Luca Martinelli (Altreconomia e camminatore). Presenta Enrico De Luca di ViaggieMiraggi. Cena a prenotazione obbligatoria costo 15 euro (vino escluso) entro giovedì 12 febbraio. Per prenotazioni (indicare nome di riferimento e numero di partecipanti)
mail  e.deluca@viaggiemiraggi.org; telef 329-32.19.864
Il 17 febbraio a Torino si presenta "La vita dopo il petrolio":  alle ore 18 presso la Libreria “La Torre di abele”, in via Pietro Micca 22. Insieme a Pietro Raitano, direttore di Ae, ci saranno Luca Mercalli, climatologo, presidente della Società meteorologica italiana, autore della postfazione del libro, Enzo Ferrara, ricercatore in Chimica presso l’Istituto nazionale di ricerca metrologica di Torino e Sherif El Sebaie, docente di lingua e cultura araba al Politecnico di Torino e consulente per l’integrazione.
Lunedì 23 febbraio “La vita dopo il petrolio" si presenta anche a Milano: alle 18,00, nella libreria Feltrinelli in Piazza Duomo. Insieme a Pietro Raitano, direttore di Ae, ci saranno Andrea Poggio, è vicedirettore generale di Legambiente. Fondatore del mensile "La nuova ecologia"  e Guido Viale, studioso di politiche attive del lavoro in campo ambientale per un’agenzia pubblica.
Venerdì 27 febbraio i nostri soci di “Pace e sviluppo” (Treviso) organizzano un incontro a tema “Investiti dalla borsa? Cause e conseguenze della crisi economica al Nord e al Sud del mondo”. Intervengono Maria Moretti di Ctm Altromercato e Pietro Raitano di Altreconomia
Alle ore 21 a Casa Toniolo, in via Longhin 7 a Treviso. Info su www.pacesviluppo.it
Dal 13 al 15 marzo Ae sarà a “Fa’ la cosa giusta!” Milano.

Libri in uscita (e in lavorazione!)
A gennaio è arrivato in redazione Il manuale del piccolo usuraio, un libello scritto dall’economista Tonino Perna che riflette sul rapporto tra economia e usura (72 pp., 3 euro).
Nelle prossime settimane usciranno invece il libro di Fausto Trucillo, Come passare al software libero e vivere felice (56 pp., 2 euro) e quello di Giulio Sensi Informazione istruzioni per l’uso. Vademecum per un consumo responsabile di giornali, radio e televisioni (72 pp., 3 euro).
A marzo usciranno la seconda edizione aggiornata della Piccola guida al consumo critico dell’acqua di Luca Martinelli (72 pp., 3 euro), Il mercato di casa, un libro su esperienze di filiera corta in giro per il mondo scritto per noi da Andrea Calori, Dalla povertà al potere, a cura di Duncan Green di Oxfam International, e L’altra via, il nuovo libro di Francuccio Gesualdi. L’elenco completo dei libri di Ae è su www.altreconomia.it/libri

Campagna abbonamenti
Dopo aver dedicato il 2008 alla promozione della cooperativa, rinnoviamo a tutti i soci l’invito a promuovere la rivista presso amici, conoscenti, biblioteche: abbiamo bisogno di nuovi lettori.
Abbiamo lanciato una campagna abbonamenti con un’offerta speciale rivolta ai gruppi d’acquisto solidale (Gas). L’idea è quella di considerare Ae alla pari degli altri prodotti “artigianali, da filiera corta e biologici” che entrano nel paniere di un Gas. Per info: francesco@altreconomia.it

Novità: una mostra fotografica sull’Amazzonia made in Ae
"Nel cuore della terra" è un’esposizione fotografica in 12 pannelli nata dal reportage che illustra la copertina del numero 100 della rivista. Le foto sono state scattate a Mamirauá, durante la stagione dell’enchente, i mesi, fra aprile ed agosto, della “grande marea” che inonda le piane dell’Amazzonia. Mamirauá, uno dei cuori dello Stato di Amazonas, seicento chilometri ad Ovest di Manaus, è la prima riserva sostenibile del Brasile e la più grande area protetta pluviale del mondo: fu istituita, grazie al lavoro del biologo José Marcio Ayers, nel 1990. È una delle più preziose storie di eco-sostenibilità dell’America Latina. Protegge un territorio vasto oltre un milione di ettari. Qui vivono, in 63 villaggi, poco più di seimila persone. Sono quasi tutti caboclos, ribeirinhos, gente del fiume, dalle antiche discendenze meticce. Vivono di pesca e di agricoltura .
L’autore del reportage è Andrea Semplici, giornalista e fotografo, collaboratore di Altreconomia.
L’affitto della mostra costa 150 euro più le spese di spedizione. È possibile promuovere l’iniziativa sul territorio in collaborazione con Ae. La redazione invierà tutto il materiale informativo, copie della rivista e il libro di Adriano Marzi “Chico Mendes. Una vita per l’Amazzonia”.

Sito internet: on line l’archivio completo di Ae
Sul sito internet di Altreconomia c’è tutta la rivista, “dallo 0 al 100”: www.altreconomia.it/site/fr_rivista_list.php

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia