Attualità

I diritti in magazzino

Il sostegno di Stato alle fonti fossili, la riforma di Banca d’Italia, le elezioni in Honduras, le condizioni di lavoro di Amazon, i "guai" dell’amministrazione Marino, il land grabbing raccontato sul Corriere, il colpo di Stato descritto da Luciano Gallino. La rassegna stampa settimanale di Altreconomia

QualEnergia.it, 25 novembre

Sono circa 12 miliardi di euro ogni anno i sussidi di cui beneficiano le fonti fossili nel nostro paese. Un dossier di Legambiente ci guida tra la complessa giungla di generosi aiuti diretti e indiretti che finiscono a petrolio, carbone e altre fonti inquinanti e climalteranti. Un tema praticamente assente nell’attuale dibattito pubblico
 
Upside Down World, 26 novembre
The tallying and transmission of voting results from the November 24 general elections continue, but so do widespread reports of fraud and intimidation throughout Honduras. Two political parties are not recognizing the results, announcing challenges in the courts and in the streets
 
lavoce.info, 26 novembre
La rivalutazione del valore delle quote di Banca d’Italia è una operazione “furba”. Può generare maggiori entrate tributarie. Ed essere impiegata dalle banche azioniste per rinforzare la patrimonializzazione. Il vantaggio rischia però di essere di breve periodo
 
Corriere della Sera, 26 novembre
Le proteste per le condizioni di lavoro e i salari più bassi
 
la Repubblica, 27 novembre
Il provvedimento della Procura di Milano è scattato nei confronti di Enrico Cavaliere, già presidente del consiglio regionale del Veneto, e di un ex manager della Siram. Decisive anche le dichiarazioni dell’ex tesoriere leghista Belsito
 
il manifesto, 27 novembre
Acea, un buco da oltre 800 milioni, Metro C. Il sindaco di Roma traballa. Alfio Marchini e la gens Caltagirone vanno alla guerra. Sull’azienda dell’acqua e sulla metropolitana, la «grande opera» incompiuta, il costruttore non molla
 
la Repubblica, 27 novembre
L’ipotesi del pubblico ministero: eccesso colposo di legittima difesa, si tratta di un atto dovuto perproseguire le indagini. Decisiva l’autopsia per stabilire se il 27enne albanese sia morto per le ferite d’arma da fuoco o per quelle dovute allo schianto con l’auto
 
Corriere della Sera, 28 novembre
Gli uomini della Guardia di Finanza sono rimasti per ore nel municipio di Capriolo, in via Vittorio Emanuele
 
Corriere della Sera, 28 novembre
Il «land grabbing» e il ruolo dell’Occidente. L’offensiva cinese. Il caso Mozambico: sfruttamento e cooperazione
 
Il Sole 24 Ore, 28 novembre
I Riva hanno portato via dall’Ilva poco meno di mezzo miliardo di euro. E, adesso, Enrico Bondi lo rivuole indietro. La nuova Ilva contro la Riva Fire. Bondi contro i Riva
 
Corriere della Sera, 28 novembre
Ai valori di Borsa di ieri la quota di Terna vale 2,136 miliardi di euro. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione di Cdp che, in una nota, ha aggiunto che è stata avviata la procedura per l’apertura del capitale di Fincantieri e Sace
 
il manifesto, 28 novembre
Il governo Letta ne è l’espressione fino al midollo. L’ideologia neoliberale è una ferita alla democrazia
 
Corriere della Sera, 29 novembre
La classe politica europea non è all’altezza. Eppure, forse la marea populista al Parlamento non ci sarà
 
la Repubblica, 30 novembre
Secondo il piano delle Ferrovie, le corse giornaliere dovrebbero scendere da sedici a quattro dal 15 dicembre. Alla protesta, indetta da un comitato spontaneo, aderiscono anche Legambiente e Pro Natura
 
Il Sole 24 Ore, 30 novembre
Sea investe 28 milioni per rinnovare profondamente l’aeroporto di Malpensa in vista dell’Expo e chiede alla presidenza del Consiglio di favorire Milano e il suo scalo internazionale per l’intero periodo dell’esposizione universale (1° maggio-31 ottobre 2015) con un accordo di open sky, in pratica con una deregulation che autorizzi i voli di tutte le compagnie aeree sul modello di quanto accadrà la prossima estate in Brasile durante i mondiali di calcio
 
il manifesto, 30 novembre
Il commercio equo e solidale è una realtà che da 50’anni pratica nel mondo un’alternativa di processo e di prodotto È euromediterranea l’alleanza di un nuovo mercato comune contro il neoliberismo che oggi opprime l’Europa

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia