Attualità

I conti in ordine

La Corte dei Conti e il "caso" Bologna, la frode fiscale contestata a Total-Erg, il pm del caso Uva sotto inchiesta disciplinare, la manipolazione dei tassi delle banchee europee e americane, le tangenti Eni-Saipem, gli investimenti strabici della fondazione di Bill Gates, il 29,0% degli italiani condannati all’esclusione sociale. Le (cattive) notizie della rassegna stampa settimanale di Altreconomia

il Resto del Carlino, 2 dicembre
La stangata della magistratura contabile per il progetto del tram su gomma che non ha mai visto la luce. Loro si difendono
 
Corriere della Sera, 2 dicembre
Si è sbriciolata una parete nella via Stabiana e parte dell’intonaco della Casa della Fontana Piccola
 
la Repubblica, 3 dicembre
Un giro di fatture emesse da una società offshore con sede alle Bermuda. A questa pista stanno lavorando la guardia di Finanza e la procura di Roma per risalire a una presunta frode ai danni del Fisco. L’operazione coinvolge le sedi del gruppo petrolifero nella Capitale, a Milano e Genova
 
la Repubblica, 3 dicembre
L’ex governatore lombardo è coinvolto nello scandalo dell’impianto di Cappella Cantone. Due anni fa per una tangente da 100mila euro era finito in carcere l’assessore Nicoli Cristiani
 
la Repubblica, 3 dicembre
La Curia ha detto no alla richiesta di Ltf di mettere a disposizione un sacerdote per la tradizionale celebrazione di mercoledì per Santa Barbara: "Non ci sono abbastanza officianti". Si ripete il caso di un anno fa ma il vescovo Badini Confalonieri assicura: "Non c’è polemica"
 
Corriere della Sera, 3 dicembre
Al via da gennaio la sperimentazione a Roma, Milano e Napoli
 
Il Fatto Quotidiano, 3 dicembre
Lo scorso 8 ottobre il gip aveva respinto la richiesta di archiviazione e ordinato nuove indagini alla Procura nei confronti di poliziotti e carabinieri accusati di lesioni colpose respingendo l’istanza presentata dal pubblico ministero
 
Corriere della Sera, 3 dicembre
Città della salute, una stazione ferroviaria nuova, dieci piazze, case e uffici per 15mila nuovi residenti
 
Il Fatto Quotidiano, 3 dicembre
Il pm di Roma ha chiesto invece pene più lievi, due anni e sei mesi di reclusione oltre a 100 mila euro di multa, per Claudio Prati e Danilo Dini, ex consulenti di Sviluppo del Mediterraneo. Tutti devono rispondere di manipolazione del mercato. Per Berlusconi fu chiesta l’archiviazione
 
Ansa.it, 3 dicembre
Durante Matrix il direttore del Giornale disse: ‘Hanno fatto bene! Hanno fatto bene’
 
Corriere della Sera, 3 dicembre
“Un parco eolico in Adriatico avrebbe un effetto scenografico di valorizzazione di un mare piatto”
 
il mattino di Padova, 3 dicembre
Quando ha letto il testo approvato, non voleva crederci. Tiziano Tempesta, 57 anni, ordinario di Estimo territoriale e ambientale all’Università di Padova, è sconfortato. Domani pomeriggio…
 
la Repubblica, 4 dicembre
La famiglia Matarrese risarcita con decreto ingiuntivo dopo la sentenza della Corte dei diritti dell’uomo per il mancato "godimento" dei suoli dove furono costruite le palazzine un tempo simbolo del cemento selvaggio
 
Reuters, 4 dicembre
Un gruppo di primarie banche europee e Usa verrà multato per la cifra record di 1,7 miliardi di euro dalla Commissione europea per le manipolazioni dei tassi di interesse benchamark
 
la Repubblica, 4 dicembre
Un ruolo lo ha avrebbe avuto Pierfranco Tali, dimissionato amministratore delegato Saipem. E uno anche l’ex direttore finanziario della società, Alessandro Bernini
 
Valsassinanews, 4 dicembre
Passaggio in corte d’appello a Torino per la vicenda che vede protagonista Isidro Luciano Diaz, l’allevatore di cavalli argentino da anni attivo a Cortabbio
 
la Repubblica, 6 dicembre
Nei guai il direttore tecnico del cantiere e il responsabile sul campo della Cmc di Ravenna, che aveva vinto la gara per 65 milioni di euro. L’indagine è nata dalle dichiarazioni di un imprenditore bergamasco
 
Mother Jones, 6 dicembre
ExxonMobil, Walmart, and McDonald’s are just a few of the companies that the mega-charity supports
 
Italia Oggi, 7 dicembre
Vietato agevolare le imprese che utilizzano prevalentemente prodotti regionali. È incostituzionale, infatti, perché viola il diritto comunitario, la legge regionale che favorisce nei bandi per i servizi di ristorazione collettiva degli enti pubblici, le priorità collegate all’utilizzo di prodotti agroalimentari «da filiera corta», «di qualità» e «a chilometro zero»
 
Ansa.it, 6 dicembre
Il 29,9% di italiani condannati a esclusione

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia