Finanza etica a Bruxelles

E' stato inaugurato ieri li nuovo ufficio di Finanza sociale e solidale nato dalla collaborazione tra Banca Etica, CréditCoopératif (Francia) e Bank für Sozialwirtschaft (Germania).

Le tre istituzioni lavorano da anni con realtà del commercio equo e dell'economiasostenibile, associazioni, cooperative.il progetto vede anche la partecipazione del Fip (Forum delle iniziative nongovernative): un movimento civile e apolitico che si propone di rafforzare esostenere le organizzazioni non profit in Polonia.In questo modo Banca Etica – fanno sapere dalla sede centrale di Padova – “conferma la volontà di rafforzare la propria dimensione europea e internazionale. Tra gli obiettivi, innanzitutto quello di stringere alleanzestrategiche e commerciali con i principali partner europei (oltre a Crédit Cooperativ e Bank für Sozialwirtschaft, anche Shared Interest, La Nef, Oekobank e altri) e di offrire prodotti finanziari al mondo del Commercio equo europeo; in secondo luogo fornire ai propri soci italiani consulenza e supporto per la ricerca di finanziamenti comunitari e di partenariati europei; infine consolidare lo sviluppo di Sefea, il consorzio finanziarioche prelude alla creazione di una vera e propria Banca Etica in Europa”.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia