Da Malastrada.film l’invito a co-produrre un film “dal basso”


Malastrada.film
lancia una nuova produzione dal basso. Même Père Même Mère, un film di viaggio che verrà girato in Burkina Faso
, uno dei quattro Paesi più poveri al mondo, e costerà 7.600 euro (sul sito di Malastrada.film la scheda con il prezzo trasparente).

Per rendere possibile il progetto i quattro autori cercano -entro il 29 maggio– almeno 760 co-produttori che prenotino la loro copia del dvd (10 euro). Lo scorso anno erano stati 641 i co-produttori del film “13 Variazioni su un tema Barocco. Ballata ai Petrolieri in Val di Noto” (ne abbiamo parlato su Altreconomia nell’ottobre del 2006).

Même Père Même Mère partirà dall’esperienza del “Centro Ghèlawè”, un piccolo centro italo-burkinabè che promuove lo sviluppo agricolo sfruttando le risorse locali e creando occupazione per la popolazione (nella foto a destra il magazzino in costruzione).



Partendo da questo microcosmo il progetto si allargherà al Paese, cercando i simboli di un popolo, i luoghi e i tempi delle sue storie, le soffocanti pratiche economiche e quelle possibili, le attuali forme d’arte, la vita e i tentativi di costruzione ai bordi del deserto.

Même Père Même Mère racconta il Burkina Faso nel ventesimo anniversario dall’omicidio del presidente Thomas Sankara, che in pochi anni di governo riuscì a dare una scossa a uno Stato e a un popolo vittima, per più di 50 anni, del colonialismo francese. 

Gli autori sono quattro – Christian Consoli, Alessandro Gagliardo, Julie Ramaioli e Giuseppe Spina- che gireranno un film a basso budget in dv e in 16mm.

Même Père Même Mère verrà realizzato in collaborazione con il “Centro Ghélawé” e il supporto di Produzioni Dal Basso, Arcoiris.tv, Arci, Noeltan Film, Potenza Film Festival, Rete dei Comuni Solidali, Terrelibere.org, Videoinflussi, Girodivite.it, Siciliantagonista, NDA e Radio Base.

Per informazioni: tel. 329-20.28.110, www.malastradafilm.com, alessandro@malastradafilm.com

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia