Contadini urbani, unitevi

In libreria dal 23 febbraio "Coltiviamo la città. Orti da balcone e giardini urbani per contadini senza tetto". Lo ha scritto Massimo Acanfora, editor di Altreconomia, per Ponte alle Grazie, ed è il frutto della collaborazione tra le due case editrici

Tratto da Altreconomia 135 — Febbraio 2012

Questa volta la proverbiale zappa non vi finirà sui piedi. “Coltiviamo la città”, in uscita a febbraio, è una vera e propria ortopèdia per contadini urbani, un potente concime per iniziare – da soli o in compagnia – un orto o un giardino sul balcone, sul davanzale, in un’aiuola trascurata. Il “capanno degli attrezzi” per giardinieri del quinto piano: la terra, i vasi, gli utensili necessari, i semi, la scelta delle varietà, le tecniche base di coltivazione (bio, s’intende), i tempi e il calendario dell’orto, corredati di costi e illustrazioni. I libri e i siti web dove approfondire. Non solo. Le storie delle più fertili esperienze italiane di orti urbani: orti conviviali, collettivi, didattici, terapeutici, in carcere, il guerrilla gardening e la tecnologia al servizio dei cavoli. Perché difendere il solco non conviene. Molto meglio condividerlo.

Coltiviamo la città. Orti da balcone e giardini urbani per contadini senza terra, di Massimo Acanfora, 128 pagine, 9 euro Ponte alle Grazie/Altreconomia Edizioni

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia