Condannati a Roma cinque militari argentini. La ricostruzione del processo italiano contro i crimini della dittatura


A metà marzo i giudici della seconda Corte d’assise del Tribunale di Roma hanno condannato all’ergastolo cinque militari argentini
-Jorge Eduardo Acosta, Alfredo Ignacio Astiz, Hector Antonio Febres, Jorge Raul Vildoza e Antonio Vanek- colpevoli di aver procurato la morte di tre cittadini italo-argentini durante il periodo di dittatura nel Paese sudamericano, tra il 1976 e il 1983.

Cecilia Rinaldini, giornalista Rai della trasmissione radiofonica “Il pianeta dimenticato” (Radio 1), ha seguito tutto il processo, dedicando alla vicenda vari servizi a partire da ottobre 2006. Sono tutti disponibili on-line. Ve li riproponiamo, a partire dalla puntata monografiche di marzo, dedicata alla conclusione del processo.

1) Desaparecidos: cinque ergastoli. Una piccola goccia di giustizia nel deserto della tragedia del popolo argentino.

Le esemplari condanne emesse dai magistrati italiani rilanciano l’esigenza di ottenere verità e giustizia per tutte le migliaia di vittime, sequestrate, torturate e fatte sparire in base ad una aberrante pianificazione che rappresentò, negli anni ’70, in America latina, la prima forma di globalizzazione del terrore delle dittature militari. 15 marzo 2007 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=208367 2) Il processo che rivela le inconfessabili verità sui desaparecidos.

Anche se è circoscritto ai sequestri, alle torture e all’omicidio di tre italo-argentini e ha come imputati soltanto cinque alti ufficiali di Buenos Aires, il processo che si sta concludendo davanti alla Corte D’Assise di Roma ha delineato il quadro complessivo di 7 anni di orrori della dittatura militare argentina.

7 anni durante i quali assieme ai 30 mila desaparecidos vennero massacrati e scomparvero nel nulla centinaia di italiani. 1 marzo 2007 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=206509 3) Capo d’imputazione: eccidio di desaperecidos.

Dopo infinite battaglie legali entra nella fase dibattimentale a Roma l’emblematico processo agli anni bui della dittatura e ai carnefici dei desaparecidos, accusati dell’eccidio di un gruppo di Italo Argentini. 3 ottobre 2006 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=189421 4) Desaparecidos: un processo che non s’ha da fare.

In Argentina è scomparso un testimone chiave dei primi processi contro i militari della dittatura responsabili della morte di 30 mila desaparecidos. Processi che qualcuno sta tentando di fermare. Due testimoni, Norma Berti, ex internata sopravvissuta, e Luis Dehalde, responsabile della segreteria per i diritti umani del ministero di giustizia argentino, parlano insieme a Miguel Bonasso del primo desaparecido dell’Argentina democratica, Jorge Julio Lòpez. 7 novembre 2006 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=193293 5) Desaparecidos. La duplice tragedia degli ebrei argentini.

Per gli ebrei argentini la dittatura militare ha rappresentato una doppia tragedia. Una duplice repressione per le oltre 1800 vittime ebree, molte delle quali di origini italiane, comprese fra i 30 mila desaparecidos. 15 novembre 2006 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=194285 6) Le vite salvate dallo scienziato che riuscì a ingannare i torturatori dei desaparecidos.

In Argentina tra le decine di migliaia di persone sequestrate durante la dittatura, poche sono tornate a casa. È alle loro testimonianze e ai loro ricordi che si deve quel poco che oggi si conosce sulla tragedia dei desaparecidos e sulle atrocità commesse nei centri clandestini di detenzione e tortura. La storia del fisico Mario Villani, anche lui sopravvissuto e testimone al processo. Costretto a riparare la picana usata dai torturatori. 14 dicembre 2006 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=197394 7) Che Viva Miguel: Buenos Aires-Roma la maratona dei desaparecidos.

A Roma e a Buenos Aires torna la corsa di Miguel, maratona per podisti professionisti e podisti per caso, nata per ricordare Miguel Sanchez, mezzofondista argentino, uno dei tremila desaparecidos dell’ultima dittatura militare. 6 febbraio 2007 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=203422 8) Argentina: il faccia a faccia fra vittime e torturatori.

In Argentina è lunga e irta di cavilli l’odissea giudiziaria dei sopravvissuti per giungere all’individuazione e alla condanna dei responsabili degli anni di piombo delle dittature militari. 13 marzo 2007 http://www.radio.rai.it/radio1/pianetadimenticato/view.cfm?Q_EV_ID=206824

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia