Attualità

Comincia il 2012 sui giornali italiani

Dalle reti che controllano il mondo al consigliere leghista, la prima settimana dell’anno sui giornali non è solo manovra governativa e Cortina. Da oggi, ogni lunedì alle 13, la nostra rassegna settimanale.

2 gennaio
La Repubblica
Un pugno di società controlla il mondo. Ecco la rete globale del potere finanziario
Una ricerca svizzera traccia il quadro delle relazioni tra grandi gruppi: meno di 150 multinazionali dettano le regole del mercato e strozzano la concorrenza: "Controllo sproporzionato, si rischiano ripercussioni disastrose". Unicredit nella top 50

Licenziate con un fax. La Omsa taglia 239 lavoratrici
La decisione dell’azienda è stata presa nonostante gli impegni già sottoscritti per tornare a incontrare i sindacati il prossimo 12 gennaio. Di Pietro (Idv): "Atto provocatorio inaccettabile"

L’Espresso
Chi ruba i tesori del Congo
Oro, diamanti, rame, coltan, cobalto… Le miniere del Paese sono piene di metalli preziosi. Che scatenano tra le multinazionali la guerra per lo sfruttamento (in pdf)

3 gennaio
Il Fatto Quotidiano
La ‘ndrangheta minaccia gli immigrati. Bomba contro un locale del Gruppo Goel
L’associazione nell’edificio aveva aperto un laboratorio d’inserimento lavorativo per rifugiati politici. Solidarietà dal senatore Lumia, componente della Commissione: "L’ordigno esploso è un ulteriore atto intimidatorio della criminalità organizzata per intimidire la società civile e le istituzioni in prima linea nella lotta contro le mafie.

L’Espresso on line
Vogliono brevettare il broccolo
L’allarme lanciato sulle colonne di Repubblica da Carlo Petrini: i giganti biotech lanciano la sfida all’Unione europea. Le conseguenze prevedibili sono prezzi più alti e meno libertà per i coltivatori. L’obiettivo non sono solo Ogm o prodotti futuribili, ma frutta e verdura di tutti i giorni.

Nigrizia
Cristiani nigeriani nel mirino. Terrorismo Boko Haram
In Nigeria, nell’ultimo anno, gli affiliati al movimento avrebbero ucciso 500 persone. Lo scorso Natale hanno fatto saltare delle autobomba vicino a chiese cristiane, provocando una cinquantina di vittime. Ora hanno posto un ultimatum ai cristiani che vivono nel nord-est: abbandonate queste terre. Vediamo chi sono.

la Nuova di Venezia
Pat, il digiuno di Boato «per la verità»
Michele Boato, ambientalista mestrino, digiuna dal 2 gennaio contro il Pat di Venezia: "Non lo chiamo piano di assetto del territorio ma piano di assassinio del territorio perché quei 105 ettari del Quadrante di Tessera rischiano di distruggere la campagna veneziana".

4 gennaio
Il Fatto Quotidiano
Il Tar blocca la Pedemontana Veneta. Zaia: “Eccesso di democrazia è un male”
I giudici danno ragione a un cittadino della provincia di Treviso che aveva presentato ricorso contro i criteri di "emergenza traffico" addotti dal governo Berlusconi per sbloccare l’iter del contestato progetto. Per il Tar la procedura era illegittima. Ora la Regione si appellerà al Consiglio di Stato, ma intanto i comitati gioiscono contro un’opera "che così com’è non serve"

La Repubblica
La crisi non frena gli sprechi di cibo. A Natale nel cassonetto 1,32 mld di euro
Le cifre emergono da un’indagine condotta dalla Cia sulle tavole degli italiani durante le feste di fine anno. Dal 24 dicembre a Capodanno sono finite nella spazzatura 440 mila tonnellate di alimenti, oltre 50 euro a famiglia. I più sacrificati carne, uova e latticini

Il Corriere della Sera
Ecuador: confermata (con raddoppio) megamulta alla Chevron
Dovrà pagare 18 miliardi di dollari per l’inquinamento della foresta amazzonica. E per non essersi scusata

5 gennaio
La Repubblica
Auto di lusso e redditi. Evasione alla luce del sole
Dopo l’ultimo blitz a Cortina dell’Agenzia delle Entrate torna alla ribalta il tema dell’evasione. Ma confrontando i dati con le dichiarazioni dei redditi il fenomeno appare fuori controllo

Linkiesta
“La Bce aiuta le banche con una truffa alla Madoff”
Il meccanismo con il quale la Banca centrale europea ha inondato di liquidità i mercati Ue ricorda lo schema Ponzi, il programma truffaldino che fu utilizzato anche da Bernie Madoff, fautore di una frode da 51 miliardi di dollari. A lanciare l’allarme è Pimco, il più importante fondo obbligazionario mondiale, che critica apertamente la Bce e la sua partita di giro per aiutare le banche italiane. E per il quale sta per iniziare una nuova era: dopo l’epoca del New Normal, quella della bassa crescita post Lehman Brothers, ecco il Paranormal, l’era delle necessità di deleveraging da parte del mondo bancario. 

7 gennaio
La Repubblica
Per gli immigrati "servono i forni".
Ne è convinto il consigliere comunale leghista di Albenga (SV), Mauro Aicardi, che ha condiviso il pensiero-choc all’interno di un gruppo su Facebook. A proposito di una lite in strada tra due marocchini, il consigliere  –  che in passato ha militato anche ne La Destra – ha voluto dare ragione a un cittadino che liquidava gli stranieri come "feccia bastarda".

8 gennaio
La Repubblica
Mutui facili a boss e malavitosi, le banche nel mirino dei giudici

I documenti processuali raccontano di leggerezze, negligenze e funzionari corrotti
per favorire i clan. In tempi in cui ottenere un prestito in filiale diventa un’impresa
 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia