A Bolzaneto una pagina nerissima

A BOLZANETO UNA PAGINA NERISSIMA, L’ITALIA E’ ANCORA UNA DEMOCRAZIA?

Un totale di “soli” 24 anni di pene per i maltrattamenti fisici e morali inflitti ai detenuti nella caserma di Bolzaneto è certamente poco, ma intanto il tribunale ha condannato 15 persone, fra agenti e personale sanitario, confermando che in quella caserma è stata scritta una delle pagine più nere nella storia recente delle nostre forze dell’ordine. Quel che emerge e spaventa è come il nostro paese considera le violazioni dei diritti fondamentali: un reato lieve e destinato alla prescrizione per i tribunali, niente di rilevante per la politica, incapace in questi anni di approvare una legge sulla tortura e di sospendere dal servizio i funzionari (spesso addirittura promossi!) imputati nei processi seguiti al G8 di Genova. A Bolzaneto furono commessi abusi inaccettabili: i maltrattamenti dei detenuti sono del tutto incompatibili con una democrazia. In questi anni è stato favorito in modo irresponsabile un clima di impunità. Alle forze politiche e al parlamento chiediamo: l’Italia è ancora una democrazia?

COMITATO VERITA’ E GIUSTIZIA PER GENOVA

info@veritagiustizia.itwww.veritagiustizia.it

info: Lorenzo Guadagnucci 3803906573 – Enrica Bartesaghi 3347271381

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia