Diritti

Viva la cronaca nera

I notiziari televisivi da un paio d’anni sono invasi da notizie di cronaca nera, con un picco toccato nel periodo del governo Prodi. Sono i dati del Centro d’ascolto dell’informazione televisiva e rimandano immediatamente all’ossessione per la sicurezza che ha…

I notiziari televisivi da un paio d’anni sono invasi da notizie di cronaca nera, con un picco toccato nel periodo del governo Prodi. Sono i dati del Centro d’ascolto dell’informazione televisiva e rimandano immediatamente all’ossessione per la sicurezza che ha dominato e domina il discorso pubblico. Chi ha cominciato prima: la tv o i politici? L’esperienza storica di questi anni insegna che attorno al tema dell’immigrazione hanno lavorato numerosi "imprenditori politici", in testa la Lega Nord, alimentando le paure e la diffidenza, in modo da proporsi come portatori delle soluzioni: contrasto agli immigrati, promessa di ordine e pugno duro, razionamento dei diritti e così via. I media – in Italia tradizionalmente dipendenti dalla politica – hanno seguito e assecondato quest’ondata. Lo zelo ha fatto il resto e ora i maggiori media non hanno più bisogno di imbeccate. Si fermeranno e riporteranno la cronaca nera al suo giusto posto quando la politica lo deciderà.

da Repubblica.it

Sono aumentati i reati (omicidi, violenze, stupri, rapine) oppure e’ aumentato lo spazio che i tg dedicano alla cronaca nera? Un interessante studio del Centro d’ascolto dell’informazione radiotelevisiva evidenzia un dato decisivo: durante i due anni del Governo Prodi (2006 e 2007) i tg hanno raddoppiato lo spazio dedicato alla cronaca nera.

Un dato significativo che potrebbe avere aumentato la percezione di insicurezza da parte degli italiani e che, quindi, potrebbe avere avuto un peso determinante nella scelta degli stessi italiani per le elezioni politiche del 2008.

La destra, infatti, ha sempre avuto come cavallo di battaglia il tema dell’ordine e della sicurezza. Lo studio riporta i seguenti dati: i tg della Rai nel 2003 (governo Berlusconi) hanno dedicato alla cronaca nera il 10,7% degli spazi; nel 2004 (governo Berlusconi) il 13%; nel 2005 (governo Berlusconi) l’11,5%; nel 2006 (governi Berlusconi e Prodi) il 19,1%; nel 2007 (governo Prodi) il 22,3%.

Ancora piu’ evidenti i dati per i tg di Mediaset: nel 2003 gli spazi dedicati alla cronaca nera furono pari all’11,2%; nel 2004 12,5%; nel 2005 10,7%; nel 2006 18,9%; nel 2007 25,6%. I tg de La7: nel 2003 6,9%; nel 2004 9,8%; nel 2005 8,4%; nel 2006 17,7%; nel 2007 22%.

 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia