Approfondimento

Un premio a Chiara Spadaro, Altreconomia (e Biorekk)

L’Associazione della stampa padovana ha deciso che l’articolo della nostra firma che racconta la rete di economia solidale Biorekk (soci di Ae) e il progetto Apprezziamolo è quello che meglio ha risposto, nel 2012, all’esigenza di rappresentare "una luce nel buio della crisi". Tratto da un capitolo del libro "Piccolo è meglio"

Chiara Spadaro è la "Penna d’oca" del 2012. Questa mattina (5 aprile, ndr), alla firma di Altreconomia è stato assegnato il premio promosso dall’Associazione della stampa padovana, con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti del Veneto.
“Penna d’oca” è lo storico riconoscimento che a partire dalla fine della seconda guerra mondiale veniva assegnato dai giornalisti padovani. Il premio è rinato nel 2010, con l’obiettivo di sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini. Il tema scelto per l’edizione 2012 era "Padova e la sua provincia, c’è una luce nel buio della crisi". Il riconoscimento era articolato in due sezioni: carta stampata; informazione radiotelevisiva e online.

Tra le decine di servizi arrivati alla giuria, composta dal direttivo di Assostampa Padova e dal presidente dell’Ordine dei giornalisti, la scelta finale per la carta stampata è caduta al servizio “Biorekk: alla ricerca del giusto prezzo” pubblicato sul mensile Altreconomia nel settembre 2012.

Chiara Spadaro è stata premiata per aver “raccontato l’esperienza positiva di un’associazione padovana e del progetto di economia solidale grazie al quale vengono sostenute le piccole produzioni biologiche. Il lavoro accurato e documentato ha descritto una bella realtà che funziona grazie alla corretta remunerazione del lavoro, mostrando quella “luce nel buio della crisi” che a fatica si vede in questo territorio colpito pesantemente dalla congiuntura economica”. La giuria ha ritenuto di non dover assegnare il premio per la sezione radiotelevisiva e online perché i servizi proposti non avevano mostrato quella “luce nel buio della crisi” di cui si parlava nel tema scelto per questa edizione.

A Chiara vanno i complimenti di tutta la redazione di Ae

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia