Altre Economie / Attualità

La Spagna solidale che batte monete complementari

Nel Paese si sono consolidate una cinquantina di “valute” basate sull’economia reale, l’accesso ai beni di prima necessità e il contrasto a speculazione e povertà. Sarebbero circa cinquemila in tutto il mondo
Tratto da Altreconomia 199 — Dicembre 2017
Un momento della festa organizzata a Jerez per festeggiare i 10 anni de Zoquito
Un momento della festa organizzata a Jerez per festeggiare i 10 anni de Zoquito
Turuta, Puma, Eki, Henar, Eco, Zoquito, sono solo alcune delle monete complementari locali attualmente utilizzate in Spagna. Stime non ufficiali ne contano circa cinquanta in tutto il Paese e cinquemila in tutto il mondo. Non è facile avere numeri precisi visto che si tratta di esperienze di economia informale che nascono in momenti di emergenza per poi sparire poco dopo. E che non sempre vengono registrate dalle statistiche ufficiali. Una delle monete più longeve della penisola iberica viene utilizzata a Jerez...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia