Maledetta zappa

Due millennial prestati all’agricoltura

Maledetta Zappa, il primo libro della collana Storie di Altreconomia, racconta una scelta coraggiosa, e profondamente ecologista: cambiar vita per valorizzare un territorio e la sua biodiversità.

Una storia speciale. Filippo Baracchi e Cecilia Irene Massaggia sono “creativi e contadini”, che mettono nel lavoro in vigna e nell’orto – e nella loro resilienza all’autostrada A4 – la stessa progettualità e la stessa cura del lavoro intellettuale.

La zappa del titolo non è solo l’archetipo del lavoro agricolo: la zappa è anche cura per la terra e per la biodiversità. Lo raccontano Filippo e Cecilia, due “millennial” che fanno coppia nella vita e nel lavoro, due creativi che hanno scelto di vivere da contadini per condurre un’azienda agricola, con poche risorse e ancor meno esperienza. Non tra colline amene e pettinate ma in un territorio marginale, squassato dall’autostrada eppure naturale e spontaneo, un “terzo paesaggio” a Portogruaro, città metropolitana di Venezia. Un racconto ironico e diretto, che fa emergere le contraddizioni del presente e dimostra che l’agricoltura non è soltanto fatica e precarietà, ma anche osservazione e capacità di risolvere problemi, proprio come una professione culturale.

Dopo aver condiviso numerose esperienze tra rassegne cinematografiche, laboratori didattici e produzioni video, Filippo e Cecilia dicono di non aver ancora capito come siano finiti a vivere in campagna, a gestire un vigneto, a coltivare orto e alberi da frutto e a produrre vino con una loro etichetta, Le Crede. Però in questo libro hanno provato a raccontarlo.

L’illustrazione di copertina è di Squaz (Pasquale Todisco, Taranto, 1970). Dopo gli esordi su riviste indipendenti italiane e internazionali Squaz ha pubblicato illustrazioni e fumetti su giornali e riviste quali Rolling Stone, Internazionale, Linus, La Lettura del Corriere della Sera. È autore di diverse graphic novel, l’ultima è Mingus (Coconino Press) con Flavio Massarutto. Attualmente è docente presso la Scuola Internazionale di Comics di Milano.

Maledetta zappa è il primo libro della nuova collana Storie della casa editrice Altreconomia, dedita da oltre 20 anni ai temi dei diritti, delle inchieste e della sostenibilità, declinate in saggistica, guide e manualistica. In “Storie” troverete racconti di libere scelte, stili di vita e “impollinazioni” positive. Sempre non-fiction ma i temi, in questo caso quelli dell’ecologia e degli stili di vita, li affrontiamo attraverso la narrazione, in prima persona, di scelte personali improntate ad una visione del mondo globale, precisa e decisa.

 

Gli autori

Filippo Baracchi

(Venezia, 1983) giornalista e critico cinematografico, ha lavorato come consulente, organizzatore e esperto di media in vari contesti, non solo italiani. Ha pubblicato “Cambiamo Programma” (2014), “Il mio primo cane: diario di come amare un animale” (2019).

Cecilia Irene Massaggia

(Dolo VE, 1985) è regista e scrittrice. Diplomata in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha diretto documentari, spot e progetti indipendenti. Ha lavorato nel reparto produzione di film italiani e internazionali.


Il commento dei lettori

Ancora non ci sono recensioni.

Acquista questo prodotto per poter aggiungere una recensione.