copitaliaselvaggia

L’Italia selvaggia

Guida alla scoperta di luoghi incontaminati per tutti i piedi di Elisa Nicoli
ISBN 9788865162460

Prezzo: 15,00

In libreria e nelle botteghe del commercio equo solidale dal 6 luglio

216 pagine
Formato 12×20


“Camminare in luoghi solitari, ospiti della natura”

Un libro per tutti i piedi, alla scoperta dell’Italia magica e poco conosciuta fatta di montagne solitarie, valli perdute, boschi sterminati, acque limpide. “L’Italia selvaggia” è una guida che vi porterà lungo trekking poco battuti, escursioni nella natura, percorsi “segreti” dove turismo e ambiente convivono -ancòra- felicemente.

Sentieri selvaggi dove si può camminare nel silenzio, lontani da ogni traccia umana, dove si respira all’unisono con la natura e ci si perde (con prudenza) tra selve e radure, creste e forre. Aree selvagge da Nord a Sud del Paese: dalla mitica Val Grande in Piemonte ai ginepri del Supramonte sardo, dalle pozze smeraldine in Valtramontina alla Cava d’Ispica di latitudine africana.

Fiumi e torrenti dove praticare wild swimming, gole e canyon da esplorare, foreste di alberi secolari da scoprire, coste incontaminate dove naufragare dolcemente.

Trek pensati non per superatleti, ma per persone comuni, ecoturisti, perché l’obiettivo non è sfidare la natura ma ascoltarla, entrare -con il corpo e con la mente- in una “relazione selvatica”.

Valli, montagne e fiumi dove si dorme, si mangia e ci si muove secondo i valori del turismo responsabile.

Che cosa trovi in questa guida
  • Lo spirito con cui avvicinarsi ai luoghi selvaggi, lo zaino perfetto, la preparazione fisica e tutte le cose che è bene sapere prima di partire “a piedi”: dalle scarpe allo spazzolino.
  • 14 aree selvagge dal Nord al Sud dell’Italia, isole comprese: Val Grande, Valle Cervo, Val Codera, Val di Vesta, Lagorai, Valtramontina, Fosso del Capanno, Valle dello Scesta, Cicerana, Monti della Meta-Mainarde, Aspromonte, Orsomarso, Cava d’Ispica, Supramonte.
  • Per ogni luogo: gli itinerari più belli, la natura da scoprire e i consigli del genius loci, il “custode” del territorio.
  • Decine di percorsi nella wilderness, dalle Alpi agli Appennini, dai grandi Parchi alle piccoli oasi segrete da scoprire con lo spirito dell’ecoturismo.
  • I focus su wild swimming e fiumi, canyon e gole, foreste ataviche, coste e dune solitarie, paesi fantasma.

Prefazione di Franco Michieli, geografo, autore di “La vocazione di perdersi”.
Enrico De Luca, Alessia de Iure e Paolo Iannicca – operatori di turismo responsabile – sono autori di alcune schede.

Gli autori