Bosnia ed Erzegovina, la mancata accoglienza

Dall’emergenza artificiale ai campi di confinamento finanziati dall’Unione europea a cura della rete RiVolti ai Balcani

Prezzo: 0,00€

“Bosnia ed Erzegovina, la mancata accoglienza” è un dossier di denuncia e informazione sulla non gestione, da parte del governo bosniaco, del fenomeno migratorio. In particolare, il documento approfondisce la situazione del cantone Una Sana che, a partire dal maggio 2018, è diventato il crocevia di persone, migranti e richiedenti asilo, che percorrono la rotta balcanica per raggiungere l’Unione europea. La strategia del Cantone, portata avanti con ingenti finanziamenti europei, più di 88 milioni di euro negli ultimi tre anni, da un lato concentra le persone in campi fatiscenti e degradati, dall’altro limita i posti di accoglienza, favorendo una politica dell’abbandono di chi sceglie o è costretto, per mancanza di alternative, a vivere in condizioni di informalità e alimentando una politica d’odio e discriminazione. Migliaia di persone si ritrovano così a vivere in condizioni disumane in un ambiente ostile e pericoloso. Anche a causa di scelte politiche gravissime dell’Unione europea.

Lo ha curato la rete “RiVolti ai Balcani”, composta da oltre 35 realtà, tra cui Altreconomia, e singoli impegnati nella difesa dei diritti delle persone e dei principi fondamentali sui quali si basano la Costituzione italiana e le norme europee e internazionali.

Luglio 2021

Hanno contribuito

Anna Brambilla
Anna Clementi
Diego Saccora
Gianfranco Schiavone

Progetto grafico, impaginazione ed editing a cura di Altreconomia

Foto di Chiara Fabbro e Matteo Placucci

Gli aderenti a RiVolti ai Balcani

ADL a Zavidovici
Altreconomia
Amnesty Brescia
Amnesty International Italia
ARCI Spazio Condiviso
Articolo 10
ASGI
Associazione Almaterra Torino
Associazione CIAC Onlus
Associazione Lungo la rotta balcanica
Associazione Lutva
Associazione Mamre Borgomanero
Associazione Mir Sada
Associazione per la Pace Padova
Babelia Progetti Culturali
Baobab Experience
Carovane Migranti
Centro Asteria
Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS)
Cooperativa Kemay
CRI Arona
Easo Brescia
Emmaus Ferrara
FOIC – Fiorenzuola Oltre I Confini
Fondazione Internazionale Il Giardino delle Rose Blu
IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli
Linea d’ombra ODV
MEDU
One Bridge to Idomeni
Ospiti in arrivo Udine
Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa
Progetto Melting Pot Europa
Q Code
Qui Lecco Libera
SOS Diritti Venezia
TojeTO
Umanità IninterRotta
Volontari Rete Milano


Le attività di monitoraggio, documentazione e tutela dei diritti fondamentali svolte da “RiVolti ai Balcani” sono autofinanziate. È possibile sostenerle attraverso donazioni delle quali si darà riscontro tramite periodici aggiornamenti.

IBAN: IT60 P050 1811 2000 0001 6941 767 Causale: Sostegno a RiVolti ai Balcani Intestatario: Ass. ADL a Zavidovici