In offerta!

Altreconomia 206 (cartaceo) – luglio/agosto 2018

Ricevi la rivista - in carta - a casa tua!

Prezzo: 4,00 3,00

Richiedi Altreconomia n. 206 di luglio/agosto 2018 a casa tua!

Con una spesa totale di 6 euro (3 euro rivista + 3 euro spedizione) Altreconomia in versione cartacea ti sarà spedita via Poste Italiane (spedizione non tracciata) all’indirizzo che ci indicherai nella compilazione dell’ordine.

Con soli due euro in più, puoi scegliere la spedizione con corriere (spedizione tracciata).

Ecco come fare:

  • clicca su “ACQUISTA” e poi vai al carrello elettronico
  • seleziona il tipo di spedizione che preferisci (Poste/corriere)
  • procedi e concludi l’ordine

I tempi di spedizione con Poste italiane (3 euro) sono di 7/10 giorni lavorativi.
I tempi di spedizione con il corriere (5 euro) sono di 2/3 giorni lavorativi (1 giorno per Milano).

L’offetta è valida solo per spedizioni in Italia.

IN QUESTO NUMERO

– Dalla parte giusta del mare. I volti e le storie di chi aiuta i migranti in Grecia in un imperdibile reportage;

– Gli ultimi americani: viaggio tra le disuguaglianze a stelle e strisce, dove 40 milioni di persone vivono in condizioni di povertà;

– Derivati: tra banche ed enti locali la partita è ancora aperta. Forse. Una decisione europea potrebbe riaprire contenziosi;

– Inquinamento da Pfas: facciamo il punto sullo stato dell’arte delle analisi in Veneto. Nell’area di Vicenza, Verona e Padova, esposta alle sostanze chimiche della Miteni, vivono oltre 800mila persone;

– Inceneritori e rifiuti pericolosi, cambia tutto. Così le nuove norme su ceneri pesanti e scorie sfidano i bilanci;

– Ecco i protagonisti dell’agricoltura del futuro: giovani e appassionati, eredi delle conoscenze delle vecchie generazioni pioniere del biologico e della filiera corta;

– Disabilità: un futuro indipendente a due anni dalla legge sul “Dopo di noi”. I nuovi progetti che in Italia accolgono la scelta di vita delle famiglie con figli con disabilità;

– Buio in strada: così il cinema si riprende lo spazio nelle città. Mentre le 1.204 sale cinematografiche italiane continuano a perdere spettatori, si moltiplicano le iniziative per organizzare proiezioni in spazi insoliti;

– Le signore del disarmo: doppia intervista al Nobel per la pace 2017 (Beatrice Fihn, coordinatrice della campagna ICAN) e all’Alto rappresentante Onu, Izumi Nakamitsu;

– L’Europa dei festival. Le grandi rassegne sembrano non conoscere crisi. Ecco le proposte dell’estate, tra formule diverse e sperimentazioni (non sempre commerciali);

– L’universo ai nostri occhi. Intervista allo scienziato italiano Paolo Conconi sulle prossime tappe dell’astrofisica;

e tanto altro ancora…