Altre Economie / Approfondimento

L’alleanza dei pizzaioli solidali che sostiene le filiere di qualità

Grazie a Slow Food Lombardia i piccoli produttori “resistenti” mettono i loro prodotti direttamente a disposizione degli chef, che creano piatti nuovi e abbinamenti inediti: come la pizza al pecorino sardo e lonzino di fico marchigiano

Tratto da Altreconomia 217 — Luglio/Agosto 2019
Marco e Giulia, dell’Alleanza dei pizzaioli Slow Food, gestiscono il Rise live bistrot di Vimercate (MB, riselivebistrot.it) © Rise live bistrot
Grazie a Slow Food Lombardia i piccoli produttori “resistenti” mettono i loro prodotti direttamente a disposizione degli chef, che creano piatti nuovi e abbinamenti inediti: come la pizza al pecorino sardo e lonzino di fico marchigianoTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia