Ambiente / Reportage

La rotta del turismo responsabile sul lago Titicaca

Lo specchio d’acqua più alto del mondo è una meta battuta da migliaia di visitatori ogni anno. Non sempre attenti all’equilibrio dell’ecosistema locale. Ecco le comunità che hanno immaginato un’alternativa
Tratto da Altreconomia 199 — Dicembre 2017
Una donna cammina lungo le sponde del lago Titicaca nel nord dell’Isla del Sol
Una donna cammina lungo le sponde del lago Titicaca nel nord dell’Isla del Sol
Verso sera le ombre dei massi squadrati della Mesa sacrificale si stirano sul terreno dell’Isla del Sol. È questo il cuore del Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo, a quasi 4mila metri, e il più grande del Sudamerica: un piccolo mare scuro fra le Ande innevate di Bolivia e Perù, alimentato dalle piogge e dai ghiacciai. Reggendo il cappello di feltro per sottrarlo al vento, Firmin indica tre crepe nella roccia del sentiero, che ricordano vagamente orme di...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia