Ambiente

La pubblicità virale di Acqua Paradiso

Spopola sul web il video di quello che viene definito il primo “flash mob” su un volo aereo di linea. Ma è una pubblicità, ed il video non è stato registrato “per caso” sull’aereo e diffuso in rete tramite youtube….

Spopola sul web il video di quello che viene definito il primo “flash mob” su un volo aereo di linea. Ma è una pubblicità, ed il video non è stato registrato “per caso” sull’aereo e diffuso in rete tramite youtube. Non si spiegherebbe, altrimenti, perché negli ultimi dieci secondi compaiono un immagine e un nome. L’immagine assomiglia tanto al logo di un’azienda che imbottiglia acque minerali, Paradiso spa, azienda del gruppo Gabeca; il nome è Paradiso, quello di uno dei marchi imbottigliati in Friuli dall’azienda, che ha sede a Calcinato, in provincia di Brescia.
Repubblica.it descrive così l’evento: “Si chiama ‘The flight’ ed è il primo flashmob italiano ad essere stato organizzato su un aereo di linea in volo. Decine di ragazzi si sono dati appuntamento sul Roma-Milano del 19 aprile completamente vestiti di bianco. A decollo avvenuto è cominciato lo show, con un medley di brani eseguiti a cappella, da Somebody to love dei Queen a Sweet Dreams degli Eurythmics. Fra lo stupore dei passeggeri e le hostess incredule, gli ‘angeli’ (così si fanno chiamare questi giovani cantanti) hanno dato sfoggio delle loro qualità canore a 30.000 piedi accompagnati dagli applausi dei passeggeri. Al termine della performance, i protagonisti del ‘plane-mob’ che non hanno comunque svelato il motivo del loro intervento. Probabilmente però si tratta di una promozione pubblicitaria, tipica delle campagne di marketing di tipo virale”.

Social media, forum, blog e digital pr (sob!) sono le linee guida indicata da Spencer & Lewis, l’agenzia che in partnership con HcO ha messo a punto la strategia di comunicazione 2011 di Acqua Paradiso, “una strategia di comunicazione che prevede una serie di eventi virali scadenzati durante tutto il 2011”.

“Saranno di rilevante importanza tutte le tipologie di eventi che utilizzeremo durante l’anno, dagli Attack al Flashmob, dal Guerrilla al classico evento mediatico” hanno spiegato in un comunicato del gennaio 2011 i responsabili della Spencer & Lewis.

 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia