Attualità

La fine del mondo

L’elezione del nuovo pontefice e le cronache argentine della dittatura militare, il decennale della guerra in Iraq raccontato da un’infografica, i marò e le promesse da marinaio della diplomazia italiana, la sanità lombarda e l’ennesima inchiesta, il processo Eternit e le richieste dell’accusa in appello, la Francia e i 100mila posti di lavoro persi nel 2012, il collasso (annunciato) del mercato immobiliare e i sigilli al negozio Bulgari. La fine del mondo raccontata nella rassegna stampa settimanale

Sbilanciamoci!, 9 marzo
Fuga di capitali dallo Ior alla finanza etica?
La Città del Vaticano con il suo Istituto per le Opere di Religione è ormai considerato come un impenetrabile paradiso fiscale. Riuscirà il Conclave a licenziare Mammona?

la Repubblica, 11 marzo
Intercettazioni Quirinale, dalla Cassazione stop alla distruzione immediata dei nastri
La Suprema corte ha dichiarato ammissibile il ricorso presentato da Massimo Ciancimino, imputato nel procedimento sulla trattativa Stato-mafia. Per il momento le registrazioni delle telefonate tra Nicola Mancino e Giorgio Napolitano non saranno distrutte

la Repubblica, 11 marzo
Caso marò, Terzi: "Restano in Italia". India: "Li dobbiamo processare noi"
Il ministro degli Esteri: "Girone e Latorre, accusati di aver ucciso due pescatori indiani, rimangono in patria". Erano rientrati con un permesso per poter votare alle elezioni. La Farnesina: "Disponibili ad arbitrato o risoluzione giudiziaria per trovare un accordo". i Fucilieri: "Felici di tornare a fare il nostro lavoro"

l’Espresso, 12 marzo
Marò, l’ambasciatore ha mentito
Il capo della diplomazia italiana a Delhi si era impegnato sulla parola a far tornare i lagunari in India: in questo modo aveva evitato di versare la mega caparra che era stata data la volta prima. Poi non abbiamo mantenuto i patti

Linkiesta, 12 marzo
Povero Calatrava, inseguito per danni dagli enti locali
La triste parabola dell’archistar dei ponti. Anche in Italia deve rispondere di danno erariale

ilfattoquotidiano.it, 12 marzo
Reggio Emilia, in 85 si riducono lo stipendio per assumere 29 colleghi precari
I dipendenti di Servizi Ifoa, ente di formazione e partner delle Camere di Commercio, hanno deciso di tagliarsi del 5% la mensilità e le ore di lavoro per permettere ai lavoratori ‘a rischio’ di essere regolarizzati con contratti a tempo indeterminato. I sindacati: "Mai vista una cosa del genere in Italia"

la Repubblica, 12 marzo
Sanità, tangenti in cambio delle forniture: ex direttore della ‘Padania’ fra i 7 arrestati
Nell’operazione della Dia arrestati il giornalista Boriani, l’ex consigliere regionale Guarischi e tre imprenditori. Coinvolti il San Paolo, l’Istituto nazionale tumori e l’Asl di Cremona. Indagato il direttore generale della sanità lombarda Lucchina, braccio destro di Formigoni: La Dia: "Una rete di complicità nelle istituzioni"

AlterNet, 12 marzo
10 Worst People on Forbes 2013 Billionaires List
Oligarchs and monopolists and thugs, oh my!

Il Fatto Quotidiano, 12 marzo
Tav all’inglese: il treno ancora non c’è, ma sono già stati spesi 300 milioni
Tra progettazione, appalti, promozione e gruppi di pressione, per l’alta velocità inglese sono già stati utilizzati 225 milioni di sterline, quando non è ancora stato posato un solo binario. E ora anche a destra si protesta contro il progetto Hs2

la Repubblica, 13 marzo
Verso il referendum a nervi tesi. Merola: "Delirio, ci costa troppo"
Il sindaco rompe il silenzio sulla consultazione e incassa il plauso del Pdl. Sel s’infuria e chiede rispetto per i cittadini. Si divide anche la Cgil

The Times of India, 13 marzo
Italy confident diplomatic stand-off over naval guards will be resolved
Italy on Wednesday expressed confidence that the diplomatic row with India over its refusal to send back two Italian naval guards will be overcome

Il Sole 24 Ore, 13 marzo
Pedofilia, l’arcidiocesi di Los Angeles patteggia 10 milioni di dollari
L’arcidiocesi di Los Angeles, un tempo guidata dall’arcivescovo Roger Mahony ha patteggiato 9,9 milioni di dollari come risarcimento a quattro vittime abusate dal prete pedofilo Michael Baker

El Paìs, 13 marzo
Cristina Kirchner califica de “parodia de okupas” al referéndum de Malvinas
Todos los partidos argentinos votarán en el congreso una resolución de repudio a la consulta

la Repubblica, 13 marzo
Finmeccanica, India apre inchiesta su gara per l’acquisto degli elicotteri
La polizia criminale ha iniziato le perquisizioni nelle sedi della società e ai danni di manager e militari. Nel mirino degli inquirenti le presunte tangenti per i mezzi Agusta Westland. La decisione due giorni dopo la scelta di non far rientrare i marò

Corriere della Sera, 13 marzo
Eternit, Guariniello chiede 20 anni in appello per Schmidheiny e De Cartier
In primo grado erano stati condannati a 16 anni: il pm rimette in gioco gli stabilimenti di Rubiera e Bagnoli

Les Echos, 13 marzo
Près de 100.000 emplois détruits en 2012
Avec 44.600 destructions de postes, le quatrième trimestre a été plus mauvais qu’annoncé initialement. Marqués par la chute de l’intérim, les effectifs de l’emploi salarié marchand passent sous le seuil des 16 millions

Pagina12, 14 marzo
Operación cónclave
Mientras en Alemania se vela “el papado fallido de Benedicto XVI”, Bergoglio intenta lavar su imagen en espera de un eventual nuevo cónclave. Las partes más significativas de su libro y los documentos que contradicen esa versión angelical. El rechazo de Emilio Mignone a los pastores que entregaron a sus ovejas y la mutilación de documentos para ocultar el apoyo episcopal a la dictadura

Il Sole 24 Ore, 14 marzo
Crollo degli utili per Generali dopo svalutazioni nette per per 1,7 miliardi
Una drastica pulizia del bilancio per 1,7 miliardi ha annullato nel 2012 l’utile delle Generali. Il gruppo assicurativo ha chiuso il bilancio del passato esercizio con un utile di 90 milioni di euro (856 nel 2011) dopo svalutazioni nette per 1,7 miliardi. È stato l’effetto dell’asset review promessa dal nuovo ceo Mario Greco al suo arrivo a Trieste

the guardian, 14 marzo
Iraq after the invasion: a decade visualised
It’s ten years since Iraq was invaded. What kind of country has been left behind – how many people died and what was the effect on the US and UK military? This graphic from today’s Guardian shows what happened to the country at the centre of a war

l’Espresso, 14 marzo
F35, si indaga sul danno erariale
La Corte dei Conti apre un fascicolo per i 12 miliardi (che rischiano di arrivare a 40) che il governo vuole spendere per acquistare i famosi super caccia

Corriere della Sera, 14 marzo
Case, mercato al collasso. Nel 2012 compravendite in calo del 25,8%
L’Agenzia delle Entrate: "Livello più basso dal 1985"

Corriere della Sera, 14 marzo
Evasi 46 milioni, maxisequestro a Bulgari
Sigilli al negozio di via Condotti. Indagati Paolo, Nicola e due manager. Il gruppo: "Le società estere sono reali"

Giornalismo partecipativo, 14 marzo
Il papa argentino, conservatore popolare nei torbidi anni della dittatura
Jorge Bergoglio, Papa Francesco I, è quello che in Argentina si definisce un “conservatore popolare”, un esponente tipico –e dichiarato- della destra peronista. Sinceramente attento alla povertà, umile a sua volta, ha già rinnovato con successo la chiesa argentina senza modificarne il segno politico conservatore

la Repubblica, 15 marzo
Sanità, Tedesco: decade immunità ex senatore Pd agli arresti domiciliari
È accusato di essere referente di un’associazione a delinquere che avrebbe truccato nomine e appalti nel periodo in cui era assessore regionale

la Repubblica, 15 marzo
Formigoni, i giornalisti di area Pdl lo aiutarono così durante la bufera
L’offensiva scatenata dal governatore uscente della Lombardia per difendere la propria immagine dopo l’arresto di Simone. Contattando i direttori per dettare la linea e mobilitando i vertici di Comunione e liberazione

la Repubblica, 15 marzo
Il buco nero del commercio: in due mesi persi 167 negozi al giorno
La crisi economica ha portato al dimezzamento delle nuove aperture nel primo scorcio del 2013, il dato peggiore degli ultimi 20 anni. Per Confesercenti se si confermerà il trend a fine anno le saracinesche si chiuderanno definitivamente su 60mila imprese, a rischio 200mila posti di lavoro. Centro-nord più colpito, ma la situazione più grave è a Roma. E scoppia la bolla dei negozi sfitti

Wall Street Italia, 15 marzo
JP Morgan: investitori ingannati con "mostruose" scommesse sui derivati
Il colosso di Wall Street è per caso una banca troppo grande da gestire? Traballa la poltrona del numero uno Jamie Dimon. Sforzi ripetuti del colosso per nascondere le perdite legate a operazioni di trading

Pordenone Oggi, 15 marzo
Ospedale: Comitato per la salute pubblica, in Consiglio con il cartello "referendum"
In Comina sala parto, ostetricia e degenza pediatrica troveranno posto nel seminterrato

il manifesto, 15 marzo
"Per molti argentini è stato complice"
Delle centinaia di chiamate ed email che ho ricevuto, ne scelgo una sola. "Non riesco a crederci. Sono così angustiata e carica di rabbia che non so che cosa fare. Ha ottenuto ciò che voleva. Mi sembra di vedere Orlando nel salotto di casa nostra, qualche anno fa, che diceva: ‘Lui vuole essere Papa’. È la persona più adatta a nascondere il marcio. Lui è un esperto in insabbiamenti. Il mio telefono non smette di suonare, Fito mi ha chiamato in lacrime"

Altracitta.org, 15 marzo
Rispettate il Referendum! Ai nuovi parlamentari il Kit dell’Acqua pubblica
Domani, secondo giorno della nuova legislatura, gli attivisti del Forum italiano dei Movimenti per l’acqua consegneranno  ai neo parlamentari fuori da Montecitorio, a partire dalle ore 10, il “kit dell’acqua”: uno strumento attraverso il quale “potranno trarre elementi utili per ripubblicizzare il servizio idrico in tutta Italia e rispettare la democrazia, applicando i risultati referendari del giugno 2011 e approvando la legge di iniziativa popolare sull’acqua depositata nel 2007″. Ecco il testo del Forum che presenta l’iniziativa

the guardian, 17 marzo
My Neighbourhood: a Palestinian boy’s view of Israeli settlements
My Neighbourhood (directed by Julia Bacha and Rebekah Wingert-Jabi) tells the story of Mohammed El Kurd, a Palestinian teenager growing up in the heart of East Jerusalem. When Mohammed’s family is forced to give up a part of their home to Israeli settlers, local residents begin peaceful protests, and in a surprising turn, are quickly joined by scores of Israeli supporters

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia