Cultura e scienza / Attualità

I festival europei cambiano musica. La trasformazione è sotto il palco

L’Europa delle grandi rassegne sembra non conoscere crisi. Ecco le proposte dell’estate, tra formule diverse, sperimentazioni (non sempre commerciali) e nuove esigenze degli spettatori. L’Italia fatica a fare massa critica

Tratto da Altreconomia 206 — Luglio/Agosto 2018
Concerto Roskilde Festival, dal 1971 registra spesso il tutto esaurito © SH Luftfoto / Stiig Hougesen - www.sh-luftfoto.dk

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia