Ambiente / Intervista

Fabio Balocco. Il ritorno delle piante libere

Il verde spontaneo -o "verde clandestino"- in città aumenta la biodiversità, è educativo e rende l’ambiente urbano più vivibile e l’aria più respirabile. Per questo va difeso e valorizzato
Tratto da Altreconomia 199 — Dicembre 2017
Hashima è una piccola isola del Sud del Giappone, a una ventina di chilometri dalla costa, ed è completamente disabitata. Ma non è sempre stato così: fino agli anni Settanta era un importante bacino carbonifero: vennero costruiti impianti di lavorazione, condomini, magazzini, un ospedale e una scuola. Dopo la seconda guerra mondiale arrivò a contare una delle più alte densità di popolazione al mondo. Con la diminuzione della domanda globale di carbone, però, gli impianti vennero chiusi e l’isola rapidamente...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia