Torna agli eventi

Sulla rotta alpina. Storie di migranti in fuga sul confine italo-francese

Domenica 27 settembre alle ore 17.30 a Lecco, Piazza Garibaldi, l’incontro: “Sulla rotta alpina. Storie di migranti in fuga sul confine italo-francese“.

Maurizio Pagliassotti dialoga con Raphaël Krafft. Modera Duccio Facchini.

Krafft nell’autunno del 2015 si trova sul confine franco-italiano delle Alpi Marittime nella zona tra Ventimiglia e Mentone. Decide di attraversare la frontiera con i migranti che sperano di entrare in Francia clandestinamente lungo il sentiero che sale da San Giacomo di Entracque, in Italia, e scende nella valle Vésubie, in Francia. Itinerario dal profondo valore simbolico: da quel valico sono transitate tantissime persone che fuggivano attraverso l’Europa in cerca di speranza. Krafft ci regala un reportage – Passeur (Keller Editore) -in cui racconto e testimonianza si mescolano a molti interrogativi, storie, alla memoria del Novecento e alle contraddizioni del nostro presente.

Pagliassotti in Ancora dodici chilometri (Bollati Boringhieri Editore) ci racconta il tratto che separa Claviere, l’ultimo paese italiano prima del confine, dalla cittadina francese di Briançon, attraverso il passo del Monginevro. Da quei dodici chilometri passa un’intera umanità, donne e uomini che hanno attraversato il Sahara, sono stati rinchiusi e torturati nei campi di internamento libici, sono saliti su barconi a malapena in grado di stare a galla e sono poi stati trattenuti in centri di raccolta italiani; poi, alla spicciolata, sono arrivati fin quassù, a Claviere, in fuga anche da un’Italia che non li vuole e in cerca di un nuovo inizio, proprio come fecero, su quegli stessi dodici chilometri, i nostri emigrati del dopoguerra.

domenica 27 Settembre 2020 ore 17:30 - 19:00
Set 2020
LunMarMerGioVenSabDom
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia