Ambiente

Da Legambiente un esposto per procurato allarme dopo l’articolo del Corriere

Un esposto di Legambiente alla procura di Roma chiede di far chiarezza sull’articolo “Acqua contaminata da un rubinetto su 4. Ricerca su 50 città in 17 regioni. Dai derivati del cloro ai batteri, le sostanze pericolose” pubblicato il 12 maggio…

Un esposto di Legambiente alla procura di Roma chiede di far chiarezza sull’articolo “Acqua contaminata da un rubinetto su 4. Ricerca su 50 città in 17 regioni. Dai derivati del cloro ai batteri, le sostanze pericolose” pubblicato il 12 maggio scorso sul Corriere della Sera.
L’associazione ambientalista chiede alla Procura della Repubblica di Roma di acquisire lo studio condotto dall’Università di Napoli Federico II (i cui dati erano stati oggetto d’analisi da parte del giornalista Mario Pappagallo, autore dell’Atlante delle acque minerali di San Pellegrino) così da verificare la fondatezza o meno dei dati allarmanti.
E, “ove l’allarme risulti fondato, attesa la situazione di gravissimo allarme sanitario, [inviata la Procura ad] assumere tutti provvedimenti necessari a tutela della salute dei cittadini”.
Nel caso in cui lo studio risulti scientificamente infondato -scrive il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza-, l’inviato è a “procedere nei confronti di chi ha ingiustificatamente allarmato l’opinione pubblica”.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia