Altre Economie

Cioccolato in piazza – Ae 87 –

Ogni anno, l’Umbria ospita una sfida che è anche una denuncia. A Gubbio c’è l’Altrocioccolato del commercio equo, a Perugia l’Eurochocolate dei big del cacao Golosi equi di tutto il mondo, appuntamento a Gubbio. Dal 18 al 21 ottobre (vedi…

Tratto da Altreconomia 87 — Ottobre 2007

Ogni anno, l’Umbria ospita una sfida che è anche una denuncia. A Gubbio c’è l’Altrocioccolato del commercio equo, a Perugia l’Eurochocolate dei big del cacao


Golosi equi di tutto il mondo, appuntamento a Gubbio. Dal 18 al 21 ottobre (vedi sotto) la cittadina umbra ospita la settima edizione di Altrocioccolato, la manifestazione dedicata al commercio equo e solidale, con particolare attenzione al “cibo degli dei”, il cioccolato appunto (www.altrocioccolato.org). Quest’anno il tema è “Il cioccolato scende in piazza”, perché la piazza è “luogo di festa e di incontro, luogo di mercato, di persone e dell’ambiente, non orientato esclusivamente alla ricerca del profitto. Infine, la piazza è il luogo simbolo della partecipazione diretta dei cittadini alle scelte che riguardano la comunità”.

Oltre alle maggiori centrali di importazione di prodotti del commercio equo e solidale, saranno presenti quest’anno  anche i produttori biologici di Aiab e Gubbiologico, la fondazione Slow Food , il movimento Liberi Artigiani, Banca Etica e numerosi altri attori dell’economia solidale e sostenibile. Nel corso delle giornate si svolgerà anche l’annuale assemblea dei soci di Agices, l’associazione di categoria delle organizzazioni di commercio equo e solidale.

Oggi Altrocioccolato è un evento tradizionale, ma quando nacque, nel 2001, fu per proporre un “controcanto” a Eurochocolate, la colossale kermesse dei big del cioccolato (Nestlé in testa) che da 14 anni si svolge a Perugia (quest’anno dal 13 al 21 ottobre, www.eurochocolate.com).

In quell’occasione, il commercio equo umbro lanciò un’iniziativa parallela che, pur facendo propria l’idea di un evento che facesse festa attorno al cioccolato, fosse anche di controinformazione e sensibilizzazione. Una sfida “impari”, che all’impostazione commerciale contrapponesse la ricerca di nuovi equilibri tra produttori del Sud e consumatori del Nord del mondo. Una ricerca a cui la vendita è funzionale. Dal 2004 Altrocioccolato fa 50 mila visitatori e il tutto esaurito nelle strutture turistiche di Gubbio. Niente a che vedere coi numeri di Eurochocolate (quasi un milione di visitatori stimati) ma anche il segno di una forte e continua sensibilità.

Il cacao d’altra parte non è un prodotto qualsiasi: di cacao vivono o muoiono alcuni Paesi, soprattutto africani.

In Africa è concentrata il 72% della produzione di fave di cacao, in particolare in Costa d’Avorio.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia