Diritti / Reportage

A Baghdad da tutto l’Iraq contro il nuovo regime. Chiedono elezioni

Tratto da Altreconomia 221 — Dicembre 2019
Khadar al-Mohamadawi, uno dei numerosi guidatori di tuk-tuk di Baghdad che ha deciso di venire ad aiutare i manifestanti trasportando gratuitamente i feriti dal centro degli scontri sul ponte al-Joumhouria verso le ambulanze che stazionano nelle vie intorno alla piazza Tahrir - © Sofia Nitti
La voce dei manifestanti di piazza Tahrir, nella capitale. È l’epicentro delle proteste che a 16 anni dalla cacciata di Saddam Hussein rivendicano riforme radicali, per arginare la corruzione e garantire servizi anche nelle aree ruraliTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia